Coronavirus, il bollettino del 16 settembre: oltre 40mila gli attualmente positivi

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi, mercoledì 16 settembre, ha reso noti i numeri dell’epidemia da coronavirus in Italia tramite bollettino.

Covid-19 Mappa regione Italia

Aggiornato lo stato tabella dell’epidemia da Covid-19 in Italia. Stando ai dati odierni del Ministero della Salute, i casi di contagio sono saliti a 291.442 con un incremento di 1.452 unità. Di questi risultano essere attualmente positivi 40.532 (+820) soggetti. Salgono anche i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva (+6), ad oggi in totale 207. Il numero dei guariti guarite è salito a 215.265, ossia 620 in più rispetto a ieri. Sono 12 i decessi registrati nelle ultime 24 ore che portano il bilancio totale delle vittime dall’inizio dell’emergenza a 35.645.

La Regione Calabria, si legge nelle note, ha segnalato che dei 19 nuovi casi positivi di oggi, 8 sono migranti. La Valle D’Aosta, invece, ha comunicato che ieri, 15 settembre, per errore sono stati inseriti 131 casi da screening anziché 130, dato oggi aggiornato correttamente.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di martedì 15 settembre

Coronavirus
(Getty Images)

Il Ministero della Salute ieri ha reso noto che i casi di contagio da Covid-19 erano saliti a 289.990 . In aumento anche i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 39.712, così come i pazienti ricoverati in terapia intensiva  in totale 201. Il numero delle persone guarite dall’inizio dell’emergenza era salito a 214.645. Si aggravava il bilancio totale delle vittime giunto a 35.633.

La Regione Sicilia, si leggeva, comunicava che dei 77 nuovi casi positivi di ieri, 2 sono migranti ospiti presso l’hotspot di Lampedusa.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 15 settembre: oltre 1.200 nuovi casi di contagio

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di lunedì 14 settembre

Nella giornata di ieri il Ministero ha reso noto che numero dei casi di contagio da Covid-19 era salito a 288.761. Di questi risultavano essere 39.187 i soggetti attualmente positivi. Salivano ancora i ricoveri in terapia intensiva che ieri risultavano essere 197. Il numero dei guariti era giunto a 213.950. Il bilancio totale delle vittime dall’inizio dell’emergenza raggiungeva le 35.624 unità.

La Regione Sicilia, si leggeva nelle note della tabella sanitaria, comunicava che dei 65 nuovi casi positivi, 6 erano migranti ospiti presso l’hotspot di Lampedusa.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 14 settembre: 14 decessi nelle ultime 24 ore

Covid-19, la virologa Capua: “Più pericoloso il pranzo della domenica che andare al supermercato”

È più pericoloso il pranzo della domenica con la famiglia allargata che andare al supermercato. Adesso è in atto una dinamica completamente diversa perché quando si va al supermercato si va protetti opportunamente, mentre il pranzo avviene tra diverse generazioni“. Queste le parole della virologa Ilaria Capua, ospite della puntata di ieri sera di DiMartedì, programma in onda su La7. L’esperta ha proseguito spiegando che il “pranzo della domenica” non è un’occasione che deve sparire, ma deve essere affrontato in maniera diversa da come lo si affrontava prima della pandemia. Secondo la Capua, difatti, con la riapertura delle scuole ci sarà da aspettarsi una “circolazione virale più vivace” ed i ragazzi potrebbe infettare i familiari, i quali potrebbero sviluppare l’infezione in forma più grave.

La responsabile dell’One Health Center of Excellence della University of Florida si è poi soffermata sul tema della riduzione della quarantena.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, la virologa Capua: “Più pericoloso il pranzo della domenica che andare al supermercato”

Covid-19, liceale positivo al virus: in quarantena 26 compagni di classe

A pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico, 26 studenti del Liceo Scientifico Statale Alessandro Volta di Spoleto, in provincia di Perugia, dovranno rimanere a casa. Gli alunni in questione sono stati, difatti, sottoposti ad isolamento fiduciario dopo che un loro compagno è risultato positivo al tampone per il Covid-19. Stando a quanto riferito dalla stampa locale e dalla redazione de Il Messaggero, l’esito del tampone è arrivato nella serata di ieri ed immediatamente le autorità sanitarie hanno avvertito le famiglie dei compagni di scuola che adesso dovranno rimanere in casa, in attesa di essere contattati dall’Asl per i controlli del caso.

Il ragazzo risultato positivo al tampone in via precauzionale non si era recato presso il liceo in questi giorni, ad esclusione del primo giorno di attività didattiche che, come riferisce Il Messaggero, è durato solo tre ore.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, liceale positivo al virus: in quarantena 26 compagni di classe

Covid-19, le parole di Bassetti: “Così non si va da nessuna parte”

Il noto infettivologo Matteo Bassetti si è espresso sull’attuale quadro epidemiologico, in particolare reiterando un concetto più volte espresso. A suo avviso, questo atteggiamento pessimistico assunto da gran parte dei suoi colleghi non porterebbe ad alcun giovamento.

Il virus, ha proseguito, avrebbe ridotto la sua carica virale e questo è un concetto che dovrebbe essere chiaro. L’Italia a parere del Professor Bassetti ha gestito bene l’emergenza sanitaria, anche la Lombardia la quale sarebbe stata in grado di fronteggiare anche la problematica delle terapie intensive.


PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —>Covid-19, le parole di Bassetti: ” Così non si va da nessuna parte”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.