Maradona a Paolo Sorrentino: “Questo film non lo devi fare”

Maradona. Iniziate le riprese del nuovo film di Paolo Sorrentino dedicato al pibe de oro. L’ex calciatore però non gradisce e minaccia di far causa

Maradona
sorrentino, maradona – foto dal web

Siamo abituati a vedere i grandi nomi del cinema mondiale ringraziare famiglia, compagni, colleghi e collaboratori quando arrivano alla vetta più alta del loro percorso lavorativo: la vittoria di un premio Oscar. Quando Paolo Sorrentino lo vince per La Grande Bellezza nel 2014 come miglior film straniero, lui ringraziò Diego Armando Maradona come sua fonte d’ispirazione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

al) in data:

A sei anni di distanza da quel momento, il regista ha iniziato le riprese di un film dedicato proprio all’ex calciatore che avrà il titolo di È stata la mano di DioTra gli interpreti il sempre presente, ineccepibile e straordinario Toni Servillo. 

Il lungometraggio verrà distribuito sulla piattaforma streamin Netflix. I lavori hanno preso il via in una location da sogno: Stromboli, nelle Isole Eolie (ME). Anche Caro Diario di Nanni Moretti, L’avventura di Antonioni e Il Postino di Troisi presero vita nei medesimi luoghi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

data:

Non si può parlare di Maradona però senza toccare la città di Napoli, futuro set del film di Sorrentino, che ha dichiarato: “Sono emozionato all’idea di tornare a girare a Napoli. Il mio primo film lo girai lì, 20 anni fa.”

LEGGI ANCHE -> Schede telefoniche | alcune valgono una fortuna | ce le avete?

Maradona minaccia di fare causa. I motivi

 

Visualizza questo post su Instagram

 

¿

La pellicola È stata la mano di Dio chiaramente si riferisce all’espressione Mano de Dios utilizzata per descrivere la rete segnata irregolarmente (con fallo di mano appunto) da Diego Armando Maradona nei quarti di finale del Mondiale 1986 contro l’Inghilterra.

LEGGI ANCHE -> Harry Styles, non solo musica: nuovo ruolo in un prossimo film

L’ex calciatore non gradisce il tributo, a quanto pare. Avrebbe minacciato di far causa a Sorrentino e Netflix per uso improprio della sua immagine. Lo fa tramite l’avvocato Matias Morla che scrive un messaggio impietoso su Twitter dove si sottolinea lo scarso gradimento del pibe de oro.

Non è dato sapere se Sorrentino sia rimasto deluso dalla reazione del suo idolo. Quello che è sicuro è che le riprese non si fermano e il film debutterà nel 2021.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter