Codice della strada | rivoluzione per patente, cinture e sosta

Il codice della strada vede alcuni cambiamenti dei quali bisogna tenere conto. Sono previsti infatti cambiamenti riguardo a cinture ed altro.

Codice della strada multe
Cambiamenti alle sanzioni relative ad infrazioni al Codice della strada Foto dal web

Il nuovo codice della strada che ha visto di recente l’introduzione di nuove normative tramite apposito D.d.l. presenta dei cambiamenti per quanto riguarda l’eventuale assenza dei necessari documenti di guida. Infatti circolare mentre si era sprovvisti di patente o di libretto auto comportava fino a poco tempo fa una sanzione pecuniaria.

LEGGI ANCHE –> Incidente in scooter sull’autostrada A10: 58enne perde la vita

Ora invece non è più così e da adesso in poi tale multa non sarà più comminata. Infatti le autorità, nell’effettuare i controlli del caso, potranno verificare tramite apposito accertamento telematico la eventuale esistenza o meno di patente e libretto. Resta la multa invece, sempre secondo il codice della strada in vigore, per tutti coloro che invece non ottempereranno alla richiesta da parte delle forze dell’ordine a presentarsi negli uffici preposti per fornire i suddetti documenti. Come detto però, con un controllo tramite appositi canali web, sarà possibile procedere con una verifica veloce in grado di evitare questo. Un’altra novità riguarda l’obbligo di usare il casco in bici per tutti coloro che hanno una età inferiore ai 12 anni.

LEGGI ANCHE —> Incidente stradale | ragazza di 16 anni muore dopo schianto in motorino

Codice della strada, cambiano alcune importanti situazioni

Chi invece viene sorpreso alla guida di un ciclomotore senza il casco o con un passeggero al seguito sprovvisto di tale protezione, dovrà affrontare le sanzioni previste. Non ci sarà più alcuna differenziazione tra passeggero senza casco maggiorenne o minorenne. Ed i guai saranno tutti per chi è al manubrio. Riguardo alla decurtazione dei punti sulla patente, questa avverrà in maniera automatica in caso di mancata comunicazione dei dati. Trasgredendo al provvedimento di divieto di sosta, se dovessimo compiere una infrazione in tal senso ci ritroveremmo con una multa sul parabrezza. Sarà obbligatorio per i vigili lasciare il classico avviso su carta, che consentirà al trasgressore di pagare senza dovere affrontare anche le spese di notifica.

Infine, severità massima per chi non indosserà la cintura di sicurezza. Se anche un passeggero maggiorenne non la applicherà, sarà il guidatore a doverne rispondere. La cosa non riguarderà veicoli per servizio di piazza o di noleggio con conducente. Il quale comunque sarà tenuto ad invitare i passeggeri ad indossare le suddette cinture.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine Facebook,Instagram e Twitter