Concorso straordinario della scuola, è uscita la data

Il concorso inizierà il 22 ottobre fino a metà novembre e riguarderà gli insegnanti di scuole medie e superiori, infanzia, primaria, secondarie di primo e secondo grado

Concorso scuola (foto dal web)
Concorso scuola (foto dal web)

Finalmente c’è una data dopo mesi di intense polemiche e un assiduo tira e molla coi sindacati. Inizierà il 22 ottobre il concorso straordinario 2020 per 32mila docenti delle medie e delle superiori con almeno tre anni di svolti dal 2008 ad oggi. 32mila posti messi a bando per il quale ci sono state oltre 64mila domande (di cui il 67,7% donne).

LEGGI ANCHE -> Pisa, ritrovato un cadavere sull’argine del fiume Arno: è giallo

Le prove andranno avanti almeno fino a metà novembre. Subito dopo sarà il turno dei docenti ordinari per le scuole dell’infanzia e primaria e per le secondarie di primo e secondo grado, per un totale di 46mila cattedre. A chi supererà il concorso sarà riconosciuta la decorrenza giuridica a partire dal 1° settembre di quest’anno. Il concorso, infatti, non è volto far diventare di ruolo gli attuali insegnanti precari.

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina è ferma nella sua decisione: l’obiettivo suo è ultimare la fase preselettiva entro il 2020.

Tra le regioni con maggiore disponibilità posti Lombardia e Piemonte

Concorso straordinario scuola (foto dal web)
Concorso straordinario scuola (foto dal web)

La prova scritta, della durata di due ore e mezzo e da svolgere con il sistema informatizzato, sarà superata con un minimo di 7 su 10 e consisterà nella risposta a cinque quesiti a risposta aperta più in sesto in lingua inglese, con un livello intermedio di B2.

Fa polemica per il momento l’esclusione dei professori in quarantena che non potranno partecipare alla prova, anzi non sarebbe prevista, al momento, alcuna prova suppletiva per loro.

LEGGI ANCHE -> Malore in sella alla sua bici, muore presidente molto conosciuto

Conte e Azzolina (foto dal web)
Conte e Azzolina (foto dal web)

I posti messi a bando per regioni: Lombardia (6.929), Piemonte (3.142), Veneto (3.111), Emilia Romagna (2.803), Lazio (2.695), Campania (2.368), Toscana (2.572). Per il sostegno sono disponibili 5.669 posti. Le Regioni per le quali sono state presentate più domande sono la Lombardia (12.385), la Toscana (5.923) e l’Emilia Romagna (5.824).

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.