Caso Gregoretti, Matteo Salvini a Catania: “Non ho fatto da solo…”

Matteo Salvini presente oggi a Catania per il caso Gregoretti. Soddisfatto della Giustizia italiana, dichiara di non aver fatto da solo.

Matteo Salvini oggi a Catania per il processo che lo vede come Imputato: il caso Gregoretti. Tribunale insolito oggi in città, Forze dell’Ordine ovunque.  Oggi il Tribunale era blindato per il processo a carico di Matteo Salvini. Tantissimi i giornalisti che si sono catapultati a Piazza Verga – sede del Tribunale civile/penale della città etnea – per capire anche gli umori del leader della Lega. Salvini insieme al suo legale, l’Avvocato Giulia Bongiorno si mostra soddisfatto e questo lo si evince anche dal suo profilo Instagram dove appunto dichiara: “Era la mia prima volta in tribunale da potenziale colpevole e imputato, il Pm ha chiesto l’archiviazione, il giudice ha chiesto di sentire il premier, altri ministri ed ex ministri: soddisfatto possa emergere che quanto ho fatto non l’ho fatto da solo, avvenendo comunque in un contesto di procedura giusta e corretta.”  

LEGGI ANCHE -> Sondaggio politico: la situazione di Lega, Pd e M5S

Matteo Salvini a Catania, fiducioso della Giustizia Italiana

Tra chi lo vorrebbe in carcere e chi lo sostiene, Matteo Salvini si trova al centro di un caso dal forte eco mediatico. Il Gup ha chiesto di sentire il premier Conte, ministri ed ex ministri che saranno citati e convocati alla prossima udienza che si terrà a novembre per le deposizioni testimoniali. Non tarda la risposta di Salvini: “Adesso sarà qualcun altro a dover dire quello che ha fatto”.

Salvini si dichiara tranquillo, l’ha fatto sapere con un tweet alle 12:25 e pubblicandolo anche su Instagram. La sua tranquillità deriverebbe dalla profonda fiducia e stima che versa nei confronti della Giustizia Italiana. Soddisfatto di come i Giudici di Catania stiano trattando il caso ed anche le richieste formulate sull’escussione di alcuni Testi regalano a Salvini momenti di felicità.

LEGGI ANCHE -> Sondaggio Politico, assalto al vertice: un partito si avvicina alla Lega

“La libertà non ha prezzo, io sono strafelice di non essere in vendita per una poltrona. Per me contano coerenza e dignità, penso che ci sia qualcun altro che non riesce a guardarsi allo specchio la mattina, io no”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.