Covid-19 il bollettino del 25 ottobre: oltre 21mila nuovi casi di contagio

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi, domenica 25 ottobre, ha comunicato i dati dell’epidemia da Covid-19 in Italia tramite bollettino.

Covid-19 Mappa regione Italia
(Ministero della Salute)

Il Ministero della Salute ha reso noto l’aggiornamento in merito all’epidemia da Coronavirus in Italia. Stando a alla tabella sanitaria di oggi, il numero dei casi di contagio complessivo dall’inizio dell’emergenza è salito a 525.782 con un incremento di 21.273 unità rispetto a ieri. Aumentano anche i soggetti attualmente positivi che ammontano a 222.241(+19.059) ed i ricoveri in terapia intensiva (+80), 1.208 in totale. Il numero dei guariti è giunto a 266.203 con un incremento di 2.086 persone. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 128 decessi che portano il bilancio delle vittime in Italia a 37.338.

La Calabria, come si legge nelle note, ha comunicato che dei 179 nuovi casi positivi di oggi, 3 sono soggetti migranti.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di sabato 24 ottobre

Coronavirus
(Getty Images)

Nella giornata di ieri, il numero delle persone risultate positive al virus dall’inizio dell’emergenza era salito a 504.509. Aumentavano i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 203.182. Salivano anche i ricoveri in terapia intensiva che ieri contavano 1.128 pazienti. Il numero dei guariti era giunto a 264.117. Purtroppo si aggravava ancora il bilancio dei decessi per un totale di 37.210 unità.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 24 ottobre: i dati dell’epidemia

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di venerdì 23 ottobre

Il Ministero della Salute nella giornata di venerdì ha reso noti i numeri sull’epidemia da Covid-19 in Italia. Il numero dei contagi complessivi era salito a 484.869. Di questi 186.002 erano gli attualmente positivi. Il numero dei pazienti in terapia intensiva invece era pari 1.049, mentre quello dei guariti era salito a 261.808. Infine, nel bollettino, si evinceva che i decessi avevno subito un incremento per un totale di a 37.059 morti.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, il bollettino del 23 ottobre: 16.700 nuovi positivi attuali

Covid-19, Conte: “Vogliamo tenere sotto controllo la curva per scongiurare il lockdown”

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ha parlato agli Italiani spiegando quali saranno le nuove misure di contenimento in vigore da domani, lunedì 26 ottobre, contenute nel un nuovo Dpcm firmato durante la notte. Introducendo i provvedimenti, il premier ha spiegato che l’intento del Governo è quello anche di tenere sotto controllo la curva per scongiurare un secondo lockdown generalizzato che metterebbe in ginocchio il Paese.

Nello specifico per quanto riguarda il settore della ristorazione l’orario di chiusura è stato fissato alle 18. In sostanza tali esercizi saranno aperti dalle ore 5 alle ore 1, con un numero di persone al tavolo sceso a 4. Dalle 18, inoltre, sarà vietato consumare vivande in luoghi aperti. Resta ferma la consegna a domicilio e l’asporto fino alle ore 24 con assoluto divieto di consumazione nei pressi del locale o nelle sue adiacenze. A chiudere piscine e palestre, nonché centri benessere, centri sociali, culturali. Sospese gli spettacoli in cinema e teatri.
Relativamente alla scuola, le superiori dovranno modellare la propria organizzazione con didattica a distanza.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, il Conte: “Vogliamo tenere sotto controllo la curva per scongiurare il lockdown”

Covid-19, il premier Conte ha firmato il nuovo DPCM: tutte le nuove restrizioni

Nella notte, riporta Il Corriere della Sera, sarebbe stato firmato un nuovo Dpcm su cui pare Governo e Regioni non riuscissero a trovare una comune intesa. Le parti, all’esito di un serrato confronto, avrebbero armonizzato le posizioni, in primis sulle chiusure di alcuni tipi di attività.

In particolare, per quanto riguarda il settore della ristorazione (bar, ristoranti, pub, gelaterie e pasticcerie) l’orario di chiusura sarebbe stato fissato alle 18. Quanto a domenica e festivi scongiurata l’ipotesi della totale chiusura. Su tale punto, fondamentale sarebbe stato il parere del Comitato Tecnico Scientifico.

In sintesi le attività di tal genere saranno consentite dalle ore 5 alle ore 18. Il numero di persone al tavolo scende da 6 a 4 eccezion fatta per i conviventi. Dalle 18 sarà vietato consumare vivande in luoghi aperti. Nessuna restrizione, invece, per le attività di ristorazione negli alberghi che non soggiaceranno ad alcuna chiusura anticipata, ma solo per servire i propri ospiti. Resta ferma la consegna a domicilio e l’asporto fino alle ore 24 con assoluto divieto di consumazione nei pressi del locale o nelle sue adiacenze.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, il premier Conte ha firmato il nuovo DPCM: tutte le nuove restrizioni

Covid, positivo Rocco Casalino: “Martedì è l’ultima volta in cui ho visto Conte”

Rocco Casalino, portavoce del Premier Giuseppe Conte è risultato positivo al Covid-19. L’ultima volta che avrebbe incontrato il Premier, ha riferito il grillino, risalirebbe a martedì ma in quell’occasione sarebbero state rispettate tutte le misure di prevenzione. Mascherina e distanza, dunque.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid, positivo Rocco Casalino: “Martedì è l’ultima volta in cui ho visto Conte”

Casalino, ci ha tenuto a specificare che mercoledì aveva ricevuto esito negativo da un tampone effettuato.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.