L’omaggio ironico a Gigi Proietti, così Roma ricorda l’artista – FOTO

Roma, la Capitale omaggia Gigi Proietti in una maniera alquanto singolare. La foto ha subito fatto il giro del web.

Gigi Proietti
ATAC, omaggio a Proietti (foto dal web)

La Capitale ha voluto omaggiare Gigi Proietti, l’artista romano venuto a mancare lo scorso 2 novembre. Nella giornata di domani verranno celebrati i funerali e l’ATAC Roma ha voluto ricordare Proietti in una maniera insolita ma nello stile del grande Gigi. Come si vede dalla foto infatti, l’autobus – non si sa di quale linea – sul proprio display ha indicato 18-18-18-18…una serie di numeri 18 che tutti sanno a cosa si riferiscono: una delle più celebri battute del grande attore. Più precisamente, la gag era stata riproposta nel film di Carlo Vanzina “Le Barzellette”. Uscito nel 2004, il film è un cult e ancora oggi le barzellette sono ricordate e proposte. Nello sketch, l’artista romano ripete tante volte il numero 18, da quando si alza dal letto a quando esce di casa fino a quando qualcuno proprio sull’autobus chiede ma perché dice sempre 18? e Proietti risponde «eccone un altro che non si fa gli affari suoi, 19» e continua.

LEGGI ANCHE –> Gigi Proietti, il radiologo svela la sua battuta prima di morire

Gigi Proietti, la città di Roma piange per la grave perdita

Gigi Proietti
Omaggio a Gigi Proietti (foto dal web)

L’omaggio che l’ATAC ha voluto fare all’artista dimostra l’affetto che i romani riservavano al grande attore che ha fatto della comicità uno strumento di comunicazione con il suo pubblico che lo amava e lo ama ancora. Un altro pezzo della televisione ricercata, studiata, è andato via. Quando in televisione si premiava la qualità, lo studio e la dedizione. Un grande Maestro: la sua scuola di teatro ha formato numerosi artisti e forse lì ancora sarà possibile ricavare quello spirito romanesco del grande Gigi.

LEGGI ANCHE –> Gigi Proietti, le lacrime di Maurizio Mattioli: “Avevamo un progetto insieme”

Gigi Proietti
Gigi Proietti (foto dal web)

L’omaggio ATAC ha subito fatto il giro del web, anche se non si sa chi sia stato l’autore del tributo. Dalle pagine ufficiali ATAC non ci sono dettagli in merito.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.