Coronavirus, le infrazioni più eclatanti dell’ultimo DPCM

L’ultimo DPCM entra in vigore venerdì ma sono numerose già le infrazioni. Alcuni casi hanno veramente dell’assurdo.

DPCM

Giuseppe Conte (foto dal web)L’ultimo DPCM entra in vigore venerdì ma gli italiani continuano a trasgredire quanto statuito. In tutta Italia infatti, da Nord e Sud, senza risparmiare le isole, le Forze dell’Ordine territorialmente competenti si ritrovano davanti a numerosi casi di violazione del DPCM. Alcune situazioni avrebbero anche dell’assurdo.

Le violazioni sono le più disparate, dalla più diffusa – erroneamente, si intende –  mancanza dell’utilizzo della mascherina o indossata male (si pensi a chi non copre il naso ma solo la bocca, un’azione ripetuta nonostante le continua sollecitazioni diffuse sui media) al coprifuoco non rispettato, anche se non si riesce a ben comprendere il senso di tale violazione visto che le città sono dopo un certo orario assolutamente deserte. 

LEGGI ANCHE -> Pandemia, il paese che sta vincendo il coronavirus 

DPCM, i casi più particolari di violazione

DPCM
Carabinieri, posto di blocco (foto dal web)

Multa a ben 5 ragazzi nella Provincia di Trento nel corso di una settimana: 3 perché non indossavano la mascherina e si intrattenevano fuori da un esercizio pubblico. Stessa sanzione amministrativa per un ragazzo ad Altavalle ed una ragazza mentre attendeva la corriera. L’importo base della sanzione è pari a ben Euro 400,00.

Dall’estremo Nord, alla Sicilia: precisamente a Vittoria – Ragusa – definita zona rossa, sono stati arrestati due uomini, di rispettivamente 56 e 35 anni. I due uomini stavano cedendo una dose di stupefacente – nello specifico marijuana – ad un tossicodipendente. Fatti gli accertamenti in Caserma, è risultato che i due soggetti fossero disoccupati. Lo stupefacente oggetto di sequestro, viene sottoposto – come per legge – al narcotest per accertarne la natura illegale. I due uomini, dediti allo spaccio di stupefacente, sono ora agli arresti domiciliari.

LEGGI ANCHE -> Speranza, l’analisi sulle regioni

DPCM
Comune di Vittoria (Ragusa) (foto dal web)

Ai soggetti, sia gli spacciatori che il tossicodipendente, è stata comminata la sanzione per violazione delle misure restrittive.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter