MYSS KETA, il 13 novembre esce il nuovo EP: “Sono andata oltre ogni limite”

Esce venerdì 13 novembre il nuovo EP di Myss Keta, la rapper che ha fatto della mascherina il proprio simbolo distintivo. Si intitola “Il cielo non è un limite”, ed è ispirato al lockdown

 

Visualizza questo post su Instagram

 

MIRIAM SI SVEGLIA A MEZZANOTTE DEL 13 NOVEMBRE PICS @youngpigs STYLE @williammerante HAIR @effetto_vetro TORRE GALFA @domuxhome

Un post condiviso da M¥SS KETA (@myss.keta) in data:

Myss Keta, il cui nuovo album sarà pubblicato il prossimo venerdì, ha rilasciato alcuni dettagli in merito all’ideologia alla base del suo lavoro. “Rispetto ai precedenti album ci siamo focalizzati su un elemento naturale, che è l’aria e il cielo di conseguenza” – ha spiegato la cantante, che per produrre l’EP si è ispirata alle difficoltà del periodo corrente.

Per mesi siamo rimasti in posti chiusi, delimitati, da dove però potevamo vedere il cielo“. Dire che il cielo non è un limite, per la cantante, significa quindi cercare di liberarsi di quei recinti e di quelle prigioni che quotidianamente ci costringono in uno spazio limitato, ed uscirne fuori, anche se solo in senso figurato – così come richiede l’emergenza del momento. “Ogni volta che si vede uno spazio illimitato fuori cerchiamo di vederlo dentro” – racconta la rapper.

LEGGI ANCHE> Il lieto fine esiste: Tiziano Ferro si racconta tramite un documentario

“Il cielo non è un limite”: uno sguardo al nuovo EP di Myss Keta

Myss Keta
Myss Keta (Getty Images)

Per la rapper, l’utilizzo della mascherina è ormai un segno distintivo, adoperato fin da prima che questioni epidemiologiche lo imponessero. “Il personaggio di MYSS indossa la maschera da un punto di vista concettuale per nascondere il viso e far emergere altro – racconta la cantante, aggiungendo che il suo scopo è quello di “far immergere tutte le persone in quel personaggio senza che abbia una volto“.

Si può quindi affermare che Myss Keta indossi una maschera per far sì che chiunque possa riconoscersi in quella maschera, e, di conseguenza, nel messaggio delle sue canzoni. Non a caso, L’EP, che sarà disponibile a partire dal prossimo venerdì, si concentra su un argomento che accomuna tutti: il periodo del lockdown, raccontato attraverso sonorità più sperimentali, ispirate al clubbing.

LEGGI ANCHE> MTV Europe Music Awards 2020 dove vedere la diretta stasera

 

Visualizza questo post su Instagram

 

IL CIELO NON È UN LIMITE IN ANTEPRIMA SUL @corriere – LINK IN STORIES 🛩 COVER ARTWORK ✈ @davidebusn EP FUORI IL 13 11 2020 LINK PRESAVE IN BIO

Un post condiviso da M¥SS KETA (@myss.keta) in data:

Le nostre finestre, che incorniciavano il cielo come dei quadri, hanno spalancato la nostra interiorità…” – racconta la rapper a proposito del lavoro svolto con il produttore RIVA. “Dal punto di vista delle sonorità è super sperimentale e istintivo. Paradossalmente, in un momento in cui nei club non ci si può andare sono suoni più clubbing“.

Infine, a proposito della caratterizzazione di ogni singolo brano, Myss Keta ha svelato di essersi calata in ben 7 personaggi diversi, tanti quante sono le canzoni dell’EP.
Per ogni canzone c’è un doppleganger di MYSS KETA” – precisa la cantante, chiarendo che, in ogni singola melodia, sarà possibile ritrovare una sua peculiare sfumatura.
Saranno differenti e molteplici, dunque, i modi attraverso cui Myss Keta si racconterà nell’album.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

 

Impostazioni privacy