Bonus 1000 euro, tutte le scadenze per fare domanda

Il Governo ha istituito dei bonus da 1000 euro una tantum a sostegno dei lavoratori in difficoltà per via della pandemia. Ecco entro quando richiederli

Riforma dell'Irpef: un unico assegno al posto di tanti bonus
Calcolatrice e soldi(foto Pixabay)

Il Governo Conte ha istituito diverse indennità di sostegno ai lavoratori che per via della pandemia si sono trovati in difficoltà perché hanno dovuto chiudere la propria attività o in ogni caso hanno visto calare drasticamente gli incassi.

L’indennità Covid di 1000 euro ha una doppia scadenza nel mese di novembre. Una riguarda quella una tantum prevista dal Decreto agosto e l’altra quella per la richiesta del decreto Ristori, istituita negli scorsi giorni per far fronte a questa seconda ondata di coronavirus.

Sarà possibile richiedere fino ad oggi, 13 novembre 2020, l’indennità di 1000 euro riferita al Decreto Agosto. La sovvenzione, da richiedere tramite il sito ufficiale dell’Inps, viene definita “indennità Covid onnicomprensiva” in favore dei lavoratori, anche autonomi, che si sono trovati in difficoltà.

Chi ne può beneficiare? Lavoratori stagionali e in somministrazione del settore del turismo e degli stabilimenti termali, gli stagionali occupati in settori diversi dai precedenti, gli intermittenti, gli autonomi occasionali e gli incaricati per la vendita a domicilio.

Vi rientrano anche i lavoratori dello spettacolo con almeno 7 contributi giornalieri nel 2019 e un reddito che non supera i 35mila euro; quelli con almeno 30 contributi giornalieri nel 2019 e una soglia non superiore a 50mila euro per il reddito. Infine anche lavoratori a tempo determinato per turismo e stabilimenti termali.

LEGGI ANCHE –>Covid, parla Arcuri: “Ondata in calo e novità sul vaccino”

Bonus 1000, la data per il Decreto Ristori

bonus 1000 euro
soldi (Getty Images)

Altra scadenza del mese di novembre riguarda il Decreto Ristori, l’indennità più recente istituita dal Governo per far fronte alle ulteriori chiusure di questi giorni dopo l’istituzione delle zone di rischio. Il 30 novembre è la data da non dimenticare per la richiesta di questo indennizzo.

Il Ristori introduce un altro bonus da 1000 euro una tantum che replica quello di Agosto. Per chi lo ha già ricevuto o ha fatto già domanda con il precedente l’accredito è automatico. Chi, invece, non ha usufruiti dell’indennità precedente lo può richiedere sempre tramite il sito dell’Inps presentando la domanda, come detto, entro il 30 novembre.

Con il decreto Ristori la platea degli aventi diritto si allarga ed è destinato anche alle attività che hanno chiuso in zona rossa.

LEGGI ANCHE –> Covid, le parole di Matteo Bassetti: “Mi ero sbagliato, seconda ondata importante”

Licenziato tecnico Telecom a causa di una mancia
Soldi in mano (foto Pixabay)

Inoltre si aggiunge il bonus da 800 euro per i lavoratori sportivi e la possibilità di richiedere due mensilità aggiuntive del Reddito di emergenza, riferite ai mesi di novembre e dicembre.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.