Crisi climatica, nasce The Climate App: un social network tutto green

Si chiama The Climate App ed è un Social Network che ha quale obbiettivo quello di sensibilizzare sul tema della crisi climatica e la necessarietà di ridurre le emissioni di Anidride Carbonica.

The Climate App social
(Jan Vašek – Pixabay)

Benvenuti su The Climate App: traccia e condividi i tuoi progressi nella riduzione di CO2” così si apre la presentazione di un nuovo social network nato con l’obbiettivo di combattere la crisi climatica. Partorito dalla mente di un ricercatore della NASA, Sam Naef, questa applicazione vuole interconnettere la popolazione e sensibilizzare su di un’importantissima quanto spinosa tematica.

Leggi anche —> Neutralità climatica, quanto guadagnerà il mondo con la promessa della Cina

The Climate App, il social network contro la crisi climatica

Pianta
(Foto di Kasjan Farbisz-Pixabay)

Imparare divertendosi, è questa la chiave con cui The Climate App vuole aprire le menti dei cittadini del mondo sull’inquinamento e le emissioni di CO2. Attraverso sfide, giochi e mappe interattive, il suo ideatore Sam Naef, propone quello che è un modello di giusti comportamenti da seguire. E come se non attraverso una piattaforma social che ad oggi è divenuto uno strumento per diffondere ingente mole di informazioni ad un vasto pubblico.

Sulla pagina ufficiale dell’app, che dovrebbe essere lanciata a breve, si legge: “Otto anni prima del punto di non ritorno… I governi ci hanno deluso ed i sistemi di supporto vitale si stanno frantumando. Un milione di specie sono minacciate dal rischio di estinzione, ma tutti noi abbiamo il potere di fermare questo. Stiamo lanciando un’app che consentirà a te, ai tuoi amici e a tutti gli altri, di tenere sotto controllo le loro azioni di riduzione di CO2”.

Condividendo le proprie attività, come andare a lavoro in bicicletta, ridurre il consumo di carne per un mese ed altre attività simili, saranno traguardi condivisibili con altre persone che potranno trarre ispirazione da ciò. La parte social è quindi fondamentale, rendendo noto cosa fanno i propri contatti, perché secondo uno studio sui recenti modelli comportamentali l’esempio di altri diviene esempio per influenzare le proprie abitudini, avrebbe dichiarato l’ideatore dell’App, il quale ha poi proseguito affermando che questo suo progetto è da vedere come un mix fra duolingo, Strava ed Instagram.

Leggi anche —> 2020 e surriscaldamento climatico: Ottobre il mese più caldo registrato

(Getty Images)

Alla realizzazione di The Climate App hanno partecipato ben 400 menti provenienti da ogni angolo del mondo, su base volontaria, sfruttando il cosiddetto crowdfunding ossia tramite una campagna di raccolta fondi. Secondo le ultime indiscrezioni, la versione finale sarà disponibile entro l’inizio del prossimo anno.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

M.S.