Elena Sofia Ricci, vittima di violenze da bambina, confessa l’enorme sofferenza

L’attrice Elena Sofia Ricci rivela in diretta tv un dettaglio scabroso della sua infanzia: nulla sarebbe stato più come prima.

Elena Sofia Ricci confessa violenza
Elena Sofia Ricci la violenza (Getty Images)

L’attrice fiorentina Elena Sofia Ricci dopo un silenzio durato quasi cinquant’anni si è confessata in una recente intervista. L’interprete di Lucia, la mamma apprensiva e vivace della celebre serie I Cesaroni ha raccontato come nella sua infanzia sia stata vittima di uno stupro. Secondo le sue dichiarazioni pare che Elena all’epoca del tragico evento, che l’ha segnata per sempre, avesse soltanto dodici anni. L’abuso dell’amatissima attrice italiana da parte del suo aguzzino avrebbe avuto luogo nel mentre di un soggiorno estivo, per il quale la stessa madre di lei avrebbe insistito affinché la figlia partisse. Peccato che entrambe fossero ignare di quello che poi sarebbe accaduto.

Leggi anche —>>> Eleonora Pedron: bionda come non mai con occhi che ti stregano – FOTO

Elena Sofia Ricci: l’abuso tenuto nascosto fino alla morte della madre

A due anni di distanza dalla perdita della madre, Elena Ricci Poccetto, l’attrice sentendosi a malincuore libera di non provocare più nessun tipo di senso di colpa sulla donna, ha deciso di rivelare la sua sofferenza. Infatti, sembra che al tempo lei fosse del tutto inconsapevole della vera identità di quel fidato amico di famiglia. Fortunatamente l’uomo, nonostante il silenzio prolungato dell’attrice è stato scoperto ed in seguito arrestato, vista la riconosciuta colpevolezza di ulteriori atti di violenza compiuti successivamente ed a scapito di altre donne.

Potrebbe interessarti anche —>>> Giorgio Mastrota: vent’anni dopo scopre gli altarini su Natalia Estrada 

 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da since 2006. (@elenasofiaricci.fanpage)

Elena Sofia Ricci è sempre al fianco di tutte quelle donne che nella loro vita sono state vittime di episodi di violenza e che devono tutt’ora lottare affinché il loro carnefice venga punito. L’attrice ha inoltre affermato come sottoporsi ad una terapia possa essere essenziale, sia per riconoscere il trauma subito che per superare il dolore che una donna rischierebbe di portare con sé, invece, per tutta la vita.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.