Vaccinazioni anti-Covid, Fauci: “In Italia potrebbero iniziare già a dicembre”

Il Professor Anthony Fauci ha parlato delle tempistiche che riguarderanno le vaccinazioni anti-covid in Italia e Usa: ci sono buone speranze.

Anthony Fauci vaccinazioni antic-covid
Il Professor Anthony Fauci (Getty Images)

Il professor Anthony Fauci ha rilasciato un’intervista esclusiva alla redazione de La Stampa nella quale ha parlato delle vaccinazioni anti-covid e di quando queste ultime potrebbero iniziare in Italia e Stati Uniti. Le parole del direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases infondono speranza: si parlerebbe di poche settimane.

Leggi anche —> Pandemia, la novità da un vaccino contro la turbercolosi

Vaccinazioni anti-Covid, Fauci: “Potrebbero iniziare già durante il prossimo mese in Italia e negli Usa

pandemia
(Getty Images)

Le vaccinazioni potrebbero iniziare tra il 12 ed il 15 dicembre. Ciò sia negli Stati Uniti che in Italia. Questa notizia dovrebbe stimolarci ad iniziare ad assumere atteggiamenti più responsabili ponendo un freno ai contagi“. Queste le parole del Professor Fauci a La Stampa, il quale ha encomiato l’Italia per le sue scelte, ma che ora la invita a tenere ancora bar e ristornati chiusi così come a limitare i momenti di convivialità a Natale riducendo ai soli parenti stretti i momenti di incontro.

Nel Paese d’Oltreoceano, dunque, prima dell’inizio del 2021 le prime dosi saranno somministrate, come anche in Europa, la quale ha firmato numerosi accordi con la Pfizer e la Moderna.

Per Fauci un passo importante, quello delle vaccinazioni, per un ritorno graduale alla normalità. Quando infatti la metà della popolazione sarà coperta e si sarà raggiunta una sorta di immunità allora si potrà iniziare ad essere sereni. Uno scenario che potrebbe verificarsi già a partire dalla prossima primavera. Per una totale normalità, però, bisognerà attendere ancora un po’ andando oltre l’autunno 2021. Ora è di vitale importanza che le persone si vaccinino perché diversamente non potrà mai ripristinarsi un equilibrio ha affermato il professore. Bisognerà, ha detto, convincere la maggior parte dei cittadini a farlo e ciò riguarda tanto gli Stati Uniti che l’Italia.

Fauci ribadisce la sua stima nei confronti del Bel Paese che a suo avviso starebbe agendo nel modo più corretto. Non è necessario un lockdown e le scuole dovrebbero rimanere chiuse mantenendo alta l’asticella del controllo. Più critico nei confronti di bar e ristoranti che a suo avviso “sono una grande fonte di infezione“. Al contempo, però, il professore resta realista ed si dice ben consapevole del fatto che sia un vulnus per l’economia ma adesso è questa la via da seguire.

Leggi anche —> Ilaria Capua avverte sul vaccino: “Non è magico”


Non sono mancate considerazioni sul quadro generale. Il professor Fauci è diretto: i mesi che ci apprestiamo a vivere saranno tempi duri. Eppure con cinque semplici azioni potremmo scongiurare il peggio. Indossare la mascherina, prestare attenzione al distanziamento, scongiurare assembramenti, stare all’aperto ed lavare le mani. Ciò andrà fatto sia prima del vaccino che dopo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.