Usa, bambino di 11 anni si toglie la vita durante una lezione online su Zoom

Un bambino di 11 anni si è suicidato nella sua casa di Woodbridge, in California (Usa), mentre seguiva una lezione online su Zoom.

Usa bambino suicidio zoom lezione online
(F. Muhammad – Pixabay)

Si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola in diretta sulla piattaforma Zoom, sulla quale seguiva le lezioni a distanza per via dell’emergenza Covid-19. Così si sarebbe suicidato un bambino di 11 anni nella sua abitazione di Woodbridge, in California (Usa). Stando a quanto ricostruito, il ragazzino stava seguendo la lezione online, quando avrebbe girato la telecamera e spento improvvisamente il microfono per impedire che i compagni e l’insegnante assistessero alla scena. L’11enne è stato portato in ospedale, dopo essere stato ritrovato privo di sensi dalla sorellina, ma i medici non hanno potuto far nulla per salvarlo.

Leggi anche —> Galles, donna strangolata dai suoi cani: la ricostruzione della tragedia

Usa, bambino si toglie la vita in diretta su Zoom: stava seguendo le lezioni online insieme ai compagnetti

Ambulanza Usa
(Getty Images)

Un bambino di soli 11 anni si è suicidato negli Stati Uniti durante una lezione online che stava seguendo su Zoom insieme ai suoi compagni di classe. La tragedia si sarebbe consumata mercoledì 2 dicembre a Woodbridge, nella Conta di San Joaquin, in California (Stati Uniti). Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, come riporta la stampa locale ed il quotidiano britannico Daily Mail, il bambino, che frequentava la sesta elementare, avrebbe spento videocamera e microfono e si sarebbe sparato un colpo di pistola alla testa. A ritrovare il corpo del bimbo, la sorellina che stava studiando in un’altra stanza della casa. Accortasi di quanto accaduto la piccola sarebbe corsa dalla vicina di casa per chiedere aiuto, dato che i due fratellini si trovavano soli in casa in quel frangente.

Presso l’abitazione, in pochi minuti, sono arrivati i paramedici che hanno preso in cura l’adolescente e lo hanno trasportato in ospedale, dove i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso, sopraggiunto per le gravi ferite.

Sulla vicenda sono scattate le indagini da parte della polizia della Contea di San Joaquin che ha classificato il caso come un suicidio e adesso sta cercando di capire le ragioni che abbiano spinto l’11enne a compiere un simile gesto.

La famiglia del piccolo, che non crede all’ipotesi del suicidio, lo ha descritto come un bambino affabile e sorridente. Uno zio ha scritto sul proprio profilo Facebook: “Era un bimbo meraviglioso pieno di vita e gioia – riporta Daily Mail–  che abbiamo avuto il privilegio di conoscere. Non aveva tendenze suicide. Chiedo a tutti di aiutare la nostra famiglia“.

Leggi anche —> Usa, trova pistola e si spara: bambino muore durante la sua festa di compleanno

Polizia statunitense
(Getty Images)

Per aiutare la famiglia a sostenere le spese per il funerale, i parenti hanno creato una raccolta fondi sulla piattaforma GoFundme.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.