Instagram: simula 50 operazioni al viso. Condannata la giovane influencer

Pubblica su Instagram foto dei suoi falsi interventi chirurgici al viso. La giovane influencer è stata arrestata. 

Social Media (Pixabay)
Social media (foto Pixabay)

Sahar Tabar, ragazza iraniana di 19 anni, rischia oggi una condanna pari a 10 anni di carcere. La giovane è stata accusata di aver pubblicato false immagini di sé su Instagram. Sahar aveva dichiarato di essersi sottoposta a 50 interventi chirurgici; asserzione non vera. Nonostante l’assenza di veridicità, le foto scioccanti le hanno consentito di raggiungere il suo obiettivo: essere celebre nel mondo dei social networks. Tre anni fa, grazie alla pubblicazione delle false operazioni, la ragazza è riuscita a raggiungere la fama. I suoi post sono diventati in breve tempo virali, i cui titoli erano vera “carne da clickbait”: quasi 490 mila i suoi follower su Instagram. Le foto del viso, editate con photoshop, la ritraggono con un aspetto insano e deformato: un pessimo esempio da seguire, nonché seriamente pericoloso per i più giovani presenti sulla piattaforma, la cui fascia d’età si lascia facilmente persuadere da influenze comportamentali di ogni genere.

LEGGI ANCHE >>> Dramma familiare: l’albero di Natale prende fuoco. Restano senza casa

Le false operazioni cosmetiche e l’ostentazione dell’estrema magrezza inesistente: la ragazza è stata condannata

Sarah Tobar condannata
Sarah Tobar – Fonte El Paìs

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Tragedia: turista precipita nel vuoto a causa di una foto

Molti pensavano che la giovane si fosse operata per assomigliare alla protagonista di Tomb Raider, altri dicono all’attrice Angelina Jolie. Tuttavia, dal momento in cui la situazione ha iniziato a sfuggirle di mano, la ragazza ha deciso di confessare pubblicamente il carattere illusorio dei suoi post: le foto sono solo l’esito di un lungo lavoro tra trucco e Photoshop. Secondo quanto riporta The Guardian, l’avvocato di Sarah ha riferito che la giovane deve affrontare 10 anni di condanna per corruzione di minori e mancanza di rispetto per la Repubblica Islamica. Le accuse contro Tabar includevano blasfemia, incoraggiamento alla corruzione e ottenimento di proventi tramite mezzi impropri.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Testimonianze social
Testimonianze social (Getty Images)

Durante la sentenza è emerso che Sarah avesse alle spalle una lunga storia di entrate e uscite da ospedali psichiatrici a causa di una malattia mentale.

Fonte El Paìs