Andrea e Paolo, uniti nello sport fino al tragico epilogo comune

Sono morti due cari amici, uniti nella vita e nello sport. Domani i funerali di Andrea Noale e Paolo Sant a San Polo di Piave e a San Vendemiano

Andrea e Paolo, uniti nello sport fino al tragico epilogo comune
Ciclisti (Foto di Jana Wersch da Pixabay)

Conegliano piange due suoi concittadini, morti a poche ore di distanza l’una dall’altra. Andrea Noale e Paolo Sant erano due grandi amici uniti dalla comune passione per il ciclismo che li univa sotto un’unica squadra.

Il padre di Andrea, Antonio Noale, era stato anche direttore sportivo di Paolo Sant all’Orsago Mobil House. Sono stati ricoverati insieme per lo stesso male all’Hospice Antica Fonte di Conegliano, le camere vicine, e anche domani per i funerali saranno pianti dai loro cari alla stessa ora, alle 15 a San Polo di Piave, mentre per Paolo a San Vendemiano.

Leggi anche —> Aggredisce il figlio, un uomo paga qualcuno per spezzargli le mani

I funerali di Andrea e Paolo domani, il cordoglio della famiglia

Andrea e Paolo, uniti nello sport fino al tragico epilogo comune
Ospedale (Foto di Cor Gaasbeek da Pixabay)

Leggi anche —> Cadaveri fatti a pezzi a Firenze: trovata la quarta valigia

Andrea Noale è deceduto martedì scorso all’età di 48 anni per un tumore. Per lui una vita intensa e serena, la partecipazione fin da giovane nella squadra Marense poi con l’Orsago diretta dal padre. La moglie Irani, brasiliana e conosciuta durante un viaggio di lavoro lo ricorda con queste parole cariche d’amore:

Il lavoro era la sua grande passione. Ciò che faceva gli piaceva molto. Era entrato giovanissimo in Sipa, fino ad assumere il ruolo di direttore commerciale. Viaggiava molto, in Italia ed all’estero, Stati Uniti, Sud America, in Brasile”. Andrea Noale lascia i genitori Laura ed Antonio e il figlioletto Santiago.

Ieri invece è mancato Paolo Sant, di 44 anni. Amava il ciclismo alla follia, fin da giovanissimo le prime gare nel suo paese guidato dal cugino Roberto che dirigeva il Veloce Club San Vendemiano. Il passaggio tra gli juniores era avvenuto nelle fila dell’Orsago Mobil House quando, alla guida dell’ammiraglia, c’era Carletto Tonon, assieme ad Antonio Noale. Più grande aveva gareggiato per la De Nardi e infine del Sonego.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Andrea e Paolo, uniti nello sport fino al tragico epilogo comune
Andrea Noale e Paolo Sant (Foto di Free-Photos da Pixabay)

Aveva due grandi passioni, il ciclismo e la pesca. Era operaio nella azienda Freschi Imballaggi di Cison di Valmarino. “Era attivo e gioioso – lo descrive il cugino Robertosempre pronto a darmi una mano alle corse di biciclette”. Lascia i genitori Giuseppe e Diva e la compagna Vania che gli è sempre stata accanto.