Spese sanitarie, sconto del 29% dal 2021: tutte le info

Le spese sanitaria nel 2021 ci costeranno di meno grazie a due sistemi che ci permetteranno di risparmiare il 29%. Vediamo come

spese sanitarie
soldi (foto di stevepb pixabay)

Col nuovo anno le spese sanitarie costeranno di meno, il 29% in meno rispetto al solito. Merito di alcune novità introdotte dal Governo e che entreranno in vigore a brevissimo che permetteranno di risparmiare e alleggerire la spesa dedicata a medicinali, visite mediche e specialistiche. Il tutto rispettando alcuni parametri imposti, come ad esempio il pagamento con carta di credito o bancomat.

Tutto questo sarà l’esito del Cashback di stato che dal 2021 entrerà in vigore in modo stabile, dopo la prova di questo mese di dicembre e sarà istituzionalizzato. Così ci sarà per il cittadino il 10% di rimborso su moltissime spese effettuate con carta e in queste rientreranno anche quelle sanitarie come quelle effettuate negli studi medici specialistici e nelle farmacie che siano inerenti a visite, analisi mediche e l’acquisto di medicinali.

Come si arriva però al 29%? Grazie alle detrazioni fiscali riconosciute che sono già in vigore. Vediamo tutto nel dettaglio.

LEGGI ANCHE –> Autocertificazione, cosa scrivere se si va a trovare qualcuno

Spese sanitarie, cashback e detrazione

bollo dell'auto
Foto di Bruno /Germany da Pixabay

LEGGI ANCHE –> Coronavirus: le preoccupanti reazioni al vaccino dei due operatori sanitari

Nel 2021 oltre al 10% del rimborso da Cashback per le spese sanitarie si potranno sommare le già note detrazioni fiscali del 19% che vengono identificate per la parte eccedente l’importo di 129,11 euro.

Sulle spese sanitarie si ottiene così un altro sconto, sottoforma di detrazione fiscale che non ha limiti sulle prestazioni. Vi rientrano, per fare degli esempi, la visita dal dentista come quelle dal gastroenterologo, fino all’acquisto di medicinali, comprese pomate e gel disinfettante che in questi periodi ne usiamo molto, tutti acquistati ovviamente in farmacia.

L’unica clausola da rispettare, come anticipato, è il pagamento con carta, di credito, debito o bancomat. In questo modo si arriverà allo sconto del 29% tra il 10 proposto dal Cashback e il 19 delle detrazioni.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

spese sanitarie
L’operazione Cashback è un’opportunità per combattere l’evasione fiscale e far risparmiare ai cittadini dei soldi sui loro acquisti (Michal Jarmoluk da Pixabay)

Il pagamento tracciabile è il solo che garantisce il rimborso tramite l’app dedicata per il Cashback e lo sconto come detrazione della Dichiarazione dei Redditi precompilata del 2021.