Ciclista investita e uccisa da un’auto, è caccia al pirata

A Napoli una tragedia in strada: ciclista investita e uccisa proprio mentre era in sella. L’auto è scappata e ora sono aperte le indagini

Ciclista investita e uccisa
Anna Fogliamanzillo, investita da un’auto pirata ( Foto da Facebook)

Era un ciclista per passione, mamma di due figli e moglie nella vita di tutti i giorni. È stata investita e uccisa a soli 38 anni mentre era proprio in sella alla bicicletta che amava così tanto. Era Anna Fogliamanzillo che ieri è stata investita e uccisa da un’auto pirata che non si è fermata a soccorrerla proprio mentre lei pedalava in un tratto un po’ impervio di Napoli.

Anna è morta quasi sul colpo e all’arrivo dei soccorsi e delle forze dell’ordine, allertate da automobilisti e ciclisti che percorrevano il suo stesso tragitto, non c’era più niente da fare per la donna nata a Pompei ma residente a Boscoreale che lascia suo marito ed i suoi due figli.

Anna stava pedalando lungo la salita che porta da Pimonte fino ad Amalfi, in prossimità di una galleria che da circa un mese è parzialmente al buia. Un tragitto difficile ma con una vista bellissima. Sul caso indaga la Procura di Torre Annunziata che ha incaricato i carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia e della tenenza di Agerola di svolgere le indagini. In atto interrogatori ai testimoni e disposta l’autopsia sul corpo di Anna.

LEGGI ANCHE –> Disabile aggredito e rapinato a Terni, arrestate due persone

Ciclista investita e uccisa, il dolore per la morte di Anna

Ciclista investita e uccisa
Anna Fogliamanzillo, ciclista di 38 anni uccisa a Napoli (foto da Facebook)

LEGGI ANCHE –> Tragico incidente stradale: ragazzo muore sul colpo, grave una 23enne

La morte di Anna Fogliamanzillo ha lasciato sgomenta un’intera comunità. I familiari, i conoscenti, i compaesani e anche i suoi amici sportivi, quelli della B-Bike Cycling Team che non riescono a credere a quello che è successo.

Tutti ricordano Anna come una moglie e una mamma affettuosa, grande appassionata di ciclismo. Giuseppe Bottino, presidente del gruppo sportivo, ha voluto ricordare Anna che pur entrata da poco nel gruppo si era fatta subito amare “grazie alla tua tenacia, alla tua voglia di vivere questo sport, duro e solo per pochi, con passione ed entusiasmo” ha detto.

Bottino ha precisato che la 38enne resterà nel cuore di tutti gli iscritti che la porteranno nel loro cuore ogni qual volta prenderanno la propria bici: “Siamo certi che in questo triste momento tu ci guardi dall’alto e con un sorriso ci indichi le strade da percorrere” ha concluso.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Dolcissima amica mia Anna Fogliamanzillo te la ricordi? La nostra prima foto insieme incontrate per caso per strada a…

Pubblicato da Rosanna Annunziata su Giovedì 7 gennaio 2021

La sua cara amica Rosanna Annunziata non si dà pace e su Facebook le dedica un post struggente: “Ti ricordi la nostra prima foto? – scrive – Ci eravamo incontrate per caso in strada e abbiamo proseguito insieme, ci eravamo subito messe a chiacchierare” ricordando il loro primo incontro senza potendo realizzare e descrivendo l’accaduto come un incubo.