Marion Ramsey: è morta la star di Scuola di Polizia, indimenticabile

Lutto nel cinema: ci ha lasciati Marion Ramsey, attrice conosciuta anche in Italia per il ruolo nella serie Scuola di Polizia

marion ramsey
L’attrice Marion Ramsey (Getty Images)

Se ne va a settantatré anni l’attrice Marion Ramsey, una delle star della serie Scuola di Polizia. Interpretava l’agente Laverne Hooks. La donna era malata da poco ma non si conoscono ancora le cause effettive della sua morte, con molte probabilità non si tratta di Covid. E allora nel giorno della sua scomparsa non ci resta che ripercorrere alcune tappe della sua vita lavorativa.

LEGGI ANCHE>>>Anna Tatangelo: cosa non sappiamo sulla storia d’amore con D’Alessio

Marion Ramsey: cosa sappiamo di lei?

scuola di polizia
Scuola di polizia (Getty Images)

LEGGI ANCHE>>>>Riconoscete la bambina in FOTO? Oggi è una delle star più famose di Hollywood

Non solo attrice ma anche cantante, Ramsey prese parte a diverse produzioni televisive  come MacGyverBeverly Hills 90210 e La tata. Recitò nell’episodio 17 della seconda stagione de I Jefferson. Come cantante interpretò il brano Team Thing per la colonna sonora del film Scuola di polizia 3 – Tutto da rifare. Laverne Hoocks è una donna minuta, pacata con una voce molto acuta, non si impone quasi mai ma nel momento del bisogno tira fuori grinta, aggressività e sa essere molto autorevole tanto da arrivare a menar le mani e ad utilizzare senza la minima paura la sua arma di servizio. Ramsey ha ripreso il ruolo di Laverne in tutti i sequel della serie incluso l’ultimo capitolo Scuola di polizia 6 – La città è assediata del 1989.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

Chi l’ha conosciuta non potrà mai dimenticare quel sorriso che ha caratterizzato una delle serie americane più amate anche in Italia. Nella testa dei più appassionati rimbomba la sua frase tipica: “Non muoverti cogl****”. Il suo ricordo è indelebile.