Televisione: polemica su “C’é Posta per Te”, eluse le misure anti Covid

La nota trasmissione della De Filippi è al centro delle polemiche dei telespettatori per la mancata applicazione delle norme anti Covid

Maria De Filippi
Maria De Filippi (Getty Images)

La trasmissione di Maria De Filippi, C’è Posta per Te, ha scatenato una serie di reazioni da parte dei telespettatori che, sui social, si sono lasciati andare a commenti non sempre lusinghieri.

Nel corso del programma, infatti, non sarebbero state rispettate le misure cautelative di distanziamento né indossate le mascherine. Una scelta, questa, qualificata come diseducativa, specie in un periodo in cui la curva dei contagi ha assunto proporzioni preoccupanti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il Commissario Ricciardi, il VIDEO promo con Lino Guanciale nei panni del detective

Maria De Filippi: commenti negativi sulla trasmissione “C’è Posta per Te”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da C’è Posta Per Te (@cepostaperteufficiale)

La nota trasmissione televisiva “C’é Posta per Te”, di Maria De Filippi, è stata bersagliata da una serie di commenti negativi sui social; sarebbe stata girata, infatti, in condizioni giudicate poco sicure e, comunque, non in linea con le misure anti Covid.

Il pubblico – una nutrita folla di partecipanti in studio – era separato solo dal plexiglass e non indossava la mascherina; così non sono tardate le critiche di quanti lamentano questa situazione anomala, proprio in un momento in cui tutti gli italiani sono stati investiti dalle misure dell’ultimo dpcm e dalle conseguenze che la loro applicazione comporta, anche in termini lavorativi.

Altri commenti peraltro hanno fatto notare che, considerate certe scelte televisive, la chiusura di cinema e teatri non trova allora giustificazione. Senza contare che il momento dell’abbraccio, tra gli ospiti della trasmissione, è il culmine della violazione delle norme di sicurezza.

Non è mancato, comunque, chi ha preso le difese della De Filippi e delle scelte del programma: la presenza del plexiglass, il tampone cui sono sottoposti i partecipanti e l’uso delle mascherine – ritirate solo con l’arrivo di Maria De Filippi in studio – dimostrerebbero l’adozione delle misure cautelative previste.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> GF Vip, Dayane Mello racconta a Tommaso Zorzi: “Ho fatto un sogno erotico”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da C’è Posta Per Te (@cepostaperteufficiale)

Infine, le puntate in onda sarebbero state registrate con l’inizio dell’autunno, quando i contagi erano ancora contenuti, e l’abbraccio tra i partecipanti è da considerarsi legittimo in quanto riguarderebbe rapporti tra conviventi.