Vasco Rossi come Al Pacino, le origini del videoclip di “Una canzone d’amore buttata via”

Ha voluto inaugurare l’anno con nuova musica Vasco Rossi, che ha regalato al pubblico il singolo “Una canzone d’amore buttata via”. I dettagli sul videoclip dalle sue parole e da quelle del regista

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vasco Rossi (@vascorossi)

Più di quarant’anni di carriera alle spalle, eppure Vasco Rossi riesce ancora nell’impresa di incantare il pubblico con la sua musica e la sua visione artistica. Lo ha fatto anche con “Una canzone d’amore buttata via“, il nuovo singolo con il quale ha voluto inaugurare l’anno. Uscito proprio il 1° gennaio è la prima traccia del nuovo album che sarà pubblicato nel corso del 2021, a sette anni di distanza dal suo ultimo progetto di inediti, “Sono innocente“. Il Blasco ha rilasciato anche il videoclip ufficiale, diretto dal regista Pepsy Romanoff.

LEGGI ANCHE -> Emma e Alessandra Amoroso per la prima volta insieme con “Pezzo di cuore”

Come è nata l’idea del video e le parole del regista

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vasco Rossi (@vascorossi)

LEGGI ANCHE -> L’indiscrezione sugli Abba ospiti a Sanremo, parla Amadeus

Ricomincia tutto nel posto dove è iniziato“, ovvero a Bologna, in quella Piazza Maggiore che ha ospitato nel 1979 il primo concerto di Vasco. È proprio lì che è tornato per il video di “Una canzone d’amore buttata via” con il quale ha voluto chiudere un cerchio e aprire un nuovo capitolo della sua vita e carriera. “Da lì riparto con nuove avventure“, scrive, prima di raccontare anche attraverso le parole del regista Pepsy Romanoff come è nata l’idea del videoclip.

Volevamo ricreare la scena di un film. La notte suggestiva, la piazza bagnata e la luce dorata che arriva dai portici” afferma il Blasco, che per la prima volta si ritrova a girare nella città emiliana. A ribadirlo anche Romanoff che spiega: “Volevo un look filmico, perché Vasco per me è Al Pacino che invece che starsene a New York vaga per Bologna. Se Zocca sono le radici, Bologna è l’albero“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

La volontà è stata quella di lasciare lui come unico focus. “Ho visto la piazza e ho pensato: togliamo tutto di mezzo, puntiamo solo su Vasco Rossi“, dichiara il regista, che ha pensato fosse il modo migliore per inaugurare questo nuovo disco.