L’attrazione dell’orrore: Vessel di Hudson Yards chiude dopo il terzo suicidio

La struttura è stata inaugurata a Marzo 2019. In meno di due anni, sale a tre il numero di suicidi dalle sue balconate.

Il Vessel degli Hudson Yards ha chiuso a tempo indeterminato dopo il terzo caso di suicidio. L’attrazione turistica si trova a Hudson Yards, Manhattan (New York City). La struttura sfoggia un’elegante forma architettonica moderna. Le sue linee minimali sono molto attraenti e in breve tempo hanno catturato l’attenzione dei turisti e dei newyorkesi stessi.

Con le sue stravaganti balconate, il Vessel è nato per rilanciare il quartiere di Hudson Yards. La realizzazione dell’edificio, costruito in cemento armato e rivestito in acciaio, si aggira intorno ai 200 milioni di dollari. Il quartiere che lo ospita era stato creato a tavolino ed è contraddistinto dalla presenza di numerosi centri commerciali e centinaia di negozi. Al centro del mondo dello shopping si erge l’opera di Thomas Heatherwick, soprannominata da alcuni italiani “la pigna” per via della sua tipica configurazione a nido d’ape. 

LEGGI ANCHE >>> L’emozione di Joe Biden prima della partenza per Washington

La chiusura dell’attrazione funerea

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> La figlia neonata piange troppo e il padre la uccide in modo barbaro

La struttura a spirale è alta 46 metri ed è  composta da 16 piani con 154 rampe di scale, ben 2.500 gradini e 80 terrazze panoramiche per i visitatori. Situato esattamente al centro del complesso immobiliare del Far West Side di Manhattan, il Vessel è stato chiuso a tempo indeterminato. La decisione è stata presa lo scorso lunedì, 11 gennaio, quando un giovane di 21 anni si è tolto la vita gettandosi da un’estesa terrazza dell’edificio.

Si tratta del terzo caso di suicidio registrato sin dall’inizio dell’inaugurazione dell’edificio. Secondo quanto riporta il notiziario New York Times, il designer e architetto britannico ha confermato alla NBC New York di aver mobilitato un’équipe di esperti per la prevenzione collettiva. In particolare, è in progetto l’implementazione di misure di sicurezza per evitare la possibilità di futuri suicidi. Pertanto, il Vessel resterà chiuso finché non saranno ultimati i lavori di integrazione della struttura con le nuove misure di sicurezza.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Proprio il mese scorso, una donna di 24 anni di Brooklyn è morta suicida al Vessel. Prima di allora, anche un ragazzo di 19 anni del New Jersey si è gettato dalla stessa attrazione: il giovane è stato il primo a togliersi la vita a febbraio 2020.

Fonte New York Times