Tiroide, quale super alimento è indicato per la cura di questa patologia

Come per tutte le sintomatologie legate al fisico anche la tiroide (ipotiroidismo) esistono alcuni cibi che ne alleviano gli effetti negativi

Tiroide, quale super alimento è indicato per la cura di questa patologia
Tiroide (Foto di LUM3N da Pixabay)

La tiroide è una ghiandola molto piccola posta sotto la gola ma nonostante la dimensione ridotta svolge un grande ruolo. Regola infatti alcuni dei principali processi metabolici dell’organismo e il consumo di energia, grazie all’azione di due ormoni, la tiroxina (T4) e la triiodotironina (T3).

Il malfunzionamento di questa è indotto dall’ormone TSH che ne condiziona lo stato: quando è elevato, la tiroide funziona meno e si parla di ipotiroidismo, mentre quando i livelli del TSH si abbassano, la funzione tiroidea è eccessiva e si ha allora ipertiroidismo. Gli esami per il suo controllo da svolgere in caso di familiarità e da richiedere al medico sono quindi il TSH, FT3 e FT4.

Una tiroide definita “pigra”, che porta ad avere un metabolismo lento, si può contrastare con un’alimentazione mirata e innegabilmente equilibrata. L’ipertiroidismo, ovvero una super produzione di ormoni tiroidei, è un fenomeno molto meno presente almeno nel nostro Paese rispetto invece l’ipotiroidismo he causa una certa rigidità metabolica nel produrre i propri ormoni.

L’ipotiroidismo si può manifestare nel corso degli anni con:

  • stanchezza eccessiva
  • mancanza di concentrazione
  • aumento di peso e gonfiore
  • intolleranza al freddo

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Bere olio d’oliva tutti i giorni: ecco perché fa bene alla nostra salute

I cibi che aiutano l’ipotiroidismo e risvegliano il metabolismo

Tiroide, quale super alimento è indicato per la cura di questa patologia
Iodio (Foto di moritz320 da Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Alimenti con zuccheri nascosti: quali sono e come scovarli

Non esiste una dieta standard contro l’ipotiroidismo in quanto le cause di questo malfunzionamento sono soggettive e mai univoche per tutti, però esiste un elemento fondamentale che aiuta a regolare il funzionamento della tiroide, lo iodio.

Il consiglio dei medici è quindi quello di consumare con una certa regolarità – sempre su consiglio di un nutrizionista – del sale iodato e i cibi che maggiormente lo contengono come pesce di mare, alghe, crostacei e molluschi. Altro elemento utile per la tiroide è il selenio contenuto nei cereali, carne e pesce molto utile per la sintesi degli ormoni tiroidei.

Per chi invece non amasse consumare pesce è possibile utilizzare il sale fortificato, cioè un alimento prodotto chimicamente in cui sono accresciuti i micronutrienti rispetto a quello libero in natura, presenta infatti ben trenta volte la quantità di iodio rispetto ad uno marino.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Tiroide, quale super alimento è indicato per la cura di questa patologia
Crostacei (Foto di CALLUM KING da Pixabay)

Alcuni alimenti invece aumentano il fabbisogno di iodio e quindi vanno esclusi a priori oppure non mangiati crudi, o in vicinanza dell’assunzione di eventuali farmaci che curano l’ipotiroidismo: si tratta delle verdure crocifere quali cavoli, broccoli, cavolfiori, soia, semi di lino, rape, ravanelli, miglio e in generale i cereali integrali, caffè, latte e uova. Il consiglio di fondo è sempre la moderazione come in tutte le cose.