Alessia Marcuzzi, la FOTO a metà: in vista solo le parti basse. Ma perché?

La talentuosissima conduttrice televisiva, attrice ed ex modella italiana posta uno scatto di un anno fa, ma la foto è incompleta…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ALESSIA MARCUZZI (@alessiamarcuzzi)

La Marcuzzi inquadra soltanto il suo outfit, che comprende un cappottino beige e un paio di tacchi neri abbinati alla borsa.

Il web ha apprezzato molto il suo stile e la voglia di condividere con i fans un vecchio ricordo, ma allo stesso tempo ci si chiede come mai abbia tagliato la parte superiore del busto e del viso.

Il post ha riscosso molto successo, con più di 11.000 like e 70 commenti, in circa un’ora.

LEGGI ANCHE >>> Alessia Marcuzzi: quando le coccole a letto non sono mai abbastanza – FOTO

Alessia Marcuzzi e il suo impegno nel sociale: “Chi aiuta gli altri lo fa anche per sé stesso!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ALESSIA MARCUZZI (@alessiamarcuzzi)

LEGGI ANCHE >>> Alessia Marcuzzi e Ilary Blasi: nemiche o amiche? Ecco il loro rapporto…

Nel corso di un’intervista rilasciata a Grazia, Alessia parla del suo progetto di volontariato: “Ho lavorato a un progetto per il Programma alimentare mondiale, di cui sono diventata ambasciatrice. È un’organizzazione delle Nazioni Unite che assiste 100 milioni di persone in 78 Paesi, lottando contro la fame e la malnutrizione. È un progetto che seguo da tempo, grazie a mia cugina Francesca, che lavora al Programma da molti anni. Adesso ho deciso di occuparmene. Lo so che cosa diranno del mio contributo: “Troppo comodo essere ricchi e parlare di chi ha fame”. Oppure: “Tutta pubblicità”. Eccetera, eccetera“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ALESSIA MARCUZZI (@alessiamarcuzzi)

E ancora: “Chi aiuta gli altri lo fa sempre almeno un pochino anche per se stesso. Per sentirsi utile e un po’ più buono. Io sono felice di pensare che il mio contributo aiuterà molti bambini ad andare a scuola, a crescere cambiando il loro destino e, magari, quello della loro famiglia“.