Ondata di perquisizioni ai protestanti: attivisti e giornalisti arrestati

Questo martedì venticinque persone e associazioni per i diritti umani sono stati accusati per aver minato l’ordine pubblico.

Questo martedì si è registrata una considerevole ondata di perquisizioni in Bielorussia. La Russia Bianca è ormai nota per la prosecuzione di numerose proteste. Scoppiate il 9 agosto 2020, i moti hanno continuato a gridare al dissenso contro il presidente Aleksandr Lukashenko, al potere dal 1994, la cui rielezione è stata vivamente contestata insieme ai presunti brogli e frodi elettorali. L’insurrezione è stata prontamente soppressa dalle autorità locali: il regime bielorusso ha reagito con violenza da parte delle forze armate polizia, arresto o esilio forzato dei principali esponenti dell’opposizione. Ieri, la polizia ha effettuato un nuovo ciclo di rigide perquisizioni.

LEGGI ANCHE >>> L’appello urgente dell’ambasciata giapponese ai suoi connazionali

“Resistete colleghi. Non abbiamo violato nulla”

 

Да мяне ломяцца ў дзверы. Трымайся, калегі. Мы нічога не парушаем

Pubblicato da Barys Haretski su Lunedì 15 febbraio 2021

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Uomo uccide la compagna e la figlia 13enne, poi si sbarazza dei corpi in modo atroce

Secondo quanto riferiscono i media indipendenti, l’ong di Viasna a favore della difesa dei diritti umani, diverse città del Paese sono state perquisite, tra queste la capitale Minsk, Brest. Nel mirino delle ricerche ci sono venticinque persone, tra cui il presidente dell’Associazione bielorussa dei giornalisti (Baj), Andrei Bastounets; funzionari sindacali e attivisti. “Stanno sfondando la porta. Resistete colleghi. Non abbiamo violato nulla.“, ha scritto sul suo profilo Facebook Barys Haretski, portavoce di Baj. Secondo il Comitato investigativo bielorusso, responsabile delle inchieste penali nel Paese, le indagini hanno come obiettivo la soppressione delle proteste “che violano gravemente l’ordine pubblico” ai sensi dell’articolo 342 del codice penale.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Stando a quanto riferisce l’Associazione bielorussa dei giornalisti, lo scorso anno in Bielorussia sono stati arrestati 477 giornalisti e molti di loro sono ancora sotto indagine.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL 15 FEBBRAIO 2021 GUARDA IL TG DI YESLIFE

 

Fonte Le Monde