Ragazzo scomparso da circa un mese: tragico epilogo confermato dal Dna

Il test del DNA effettuato su di un cadavere rinvenuto sulla linea ferroviaria Foggia-Bari ha confermato trattarsi di Marco Ferrazzano.

Foggia ragazzo scomparso morto esame Dna
Carabinieri (Oleg Kozlov – Adobe Stock)

Marco Ferrazzano è scomparso il 22 gennaio scorso, lo stesso giorno in cui venne rinvenuto il cadavere di un uomo nei pressi della linea ferroviaria Foggia-Bari. Nessuna coincidenza, all’esito del test del DNA gli inquirenti hanno rinvenuto la corrispondenza d’identità tra il giovane ed i resti.

Sono stati proprio i familiari del ragazzo a chiedere a gran voce l’esecuzione di tale esame. Oggi, all’esito dei risultati, avrebbero svelato un particolare riguardante Marco e relativo al periodo poco precedente alla sua morte.

Leggi anche —> Esce di casa per andare da un amico: ragazzo scomparso da tre giorni

Marco Ferrazzano, arriva la conferma dal test del DNA: suo il corpo sulla linea ferroviaria Foggia-Bari

SCOMPARSO a Foggia Venerdì 22/01 pomeriggio intorno alle 15.00, vestito con gli stessi indumenti della foto.
Si chiama…

Pubblicato da Marco Ferrazzano torna a casa su Mercoledì 27 gennaio 2021

Leggi anche —> Chi l’ha visto, l’indignazione di Federica Sciarelli: “Non si può sentire”

È giunta la conferma: il cadavere rinvenuto il 22 gennaio scorso nei pressi della rete ferroviaria Foggia-Bari è quello di Marco Ferrazzano, il 29enne scomparso in quella stessa data. Tramite il test del DNA, gli inquirenti hanno dissipato ogni dubbio. A commentare l’esito dell’esame la sorella della vittima, Miriam: “Stamane sono giunti i risultati del test del DNA – riporta Leggo– i quali hanno confermato che il corpo appartiene a Marco”.

Il 29enne uscì di casa il 22 gennaio, comunicando alla sua famiglia che si sarebbe visto con un amico. Il ragazzo però non ha mai più fatto ritorno a casa. Secondo gli inquirenti, l’ipotesi più plausibile sarebbe quella che il giovane si sia tolto la vita. Tuttavia, ad ora, nulla viene escluso.

I familiari avrebbero rivelato un importante particolare sulla vita privata di Marco Ferrazzano, riferendo riporta Leggo, che negli ultimi periodi potesse essere vittima dei bulli. Secondo le loro dichiarazioni il giovane tornava spesso in casa con lividi e lesioni, ma non avrebbe mai denunciato nessuno, anzi. Avrebbe detto che le ecchimosi erano frutto di cadute. Inoltre, avrebbero aggiunto – riferisce sempre Leggo– che da un po’ di tempo a questa parte ogni mese gli veniva rubato un cellulare. Un fatto registratosi anche il giorno prima della sua scomparsa.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Modena bambina chiama carabinieri padre arrestato
Carabinieri (Equatore – Adobe Stock)

La denuncia circa il fatto che fosse vittima di bullismo è emersa, riporta Leggo, da un post presente sulla pagina Facebook Marco Ferrazzano torna a casa.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO GUARDA IL TG DI YESLIFE.