L’uva passa, quali proprietà per l’organismo e come si usa in cucina

L’uva passa o uva sultanina è un frutto che siamo molto abituati a mangiare nel tradizionale panettone natalizio o in alcuni dolci della tradizione. Eppure questa frutta disidratata o essiccata al sole è molto ricca di sostanze nutritive e di proprietà benefiche per lo sviluppo dell’organismo. 

uva passa
L’uva passa è un frutto disidratato dal sapore dolce. Non è sempre molto adatto all’inserimento in una dieta ipocalorica ma è un vero e proprio toccasana per l’organismo (Foto di Håkan Stigson da Pixabay)

In questo articolo ti spiegheremo cos’è l’uva passa e quali sono i benefici che apporta all’organismo. In più ti mostreremo come inserirla in una dieta povera di grassi e come invece usarla in cucina per arricchire i piatti della tradizione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Come usare la curcuma in cucina, tutte le proprietà di una spezia miracolosa

L’uva passa, quali sono i benefici che apportano questi frutti all’organismo?

frutta disidratata
Questi frutti disidratati sono delle fonti incredibili di energia per il corpo quando è sottoposto a un forte stress fisico o mentale (Foto di Jenő Szabó da Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Come usare il coriandolo in cucina e quali sono le sue proprietà benefiche

Tutti noi siamo abituati a pensare all’uva passa o uvetta o uva sultanina come quel delizioso e morbido frutto che si trova nel dolce tipico del Natale: il panettone.

Infatti, questo piccolo scrigno di virtù è un elemento molto usato in pasticceria e per realizzare prodotti da forno come biscotti, torte ma anche pane.

La cucina siciliana, per esempio, fa largo uso di uva passa. Infatti è un ingrediente indispensabile in molti piatti della tradizione come la caponata di verdure, le sarde a beccafico, la pasta al cavolfiore.

Eppure non tutti sanno che questo modo di conservare l’uva non solo è molto antico, basti pensare che fu introdotto dagli arabi nel bacino del Mediterraneo, ma è anche molto benefico per l’organismo.

L’uva passa infatti è un alimento molto ricco di fibre che favorisce dunque il transito intestinale infatti è molto usata da chi soffre di stitichezza o di irregolarità intestinale.

In più è ricca di minerali come ferro, calcio e potassio. Per questa ragione i nutrizionisti e dietologi la consigliano nelle diete degli sportivi e di chi ha bisogno di concentrarsi perché grazie al suo potere energizzante è un ottimo alleato della mente.

Come consumare l’uva passa se stai seguendo una dieta povera di grassi?

dieta dimagrante
I frutti disidratati sono l’ideale per chi segue una dieta variegata e per chi pratica molto sport (Foto di Steve Buissinne da Pixabay)

Prima di consigliarti come inserire l’uva passa nella tua dieta povera di grassi è per noi un obbligo dirti che si tratta di alimenti abbastanza calorici dunque ti raccomandiamo di non esagerare con le quantità.

Anzi, per essere sicuri che apportino benefici ti consigliamo di chiedere al tuo nutrizionista o dietologo di fiducia di inserire questi piccoli frutti in modo equilibrato nella tua dieta.

Tuttavia possiamo dire che in genere gli specialisti consigliano di mangiare una manciata, circa 20, di uva passa al giorno.

Le alternativa sono due. Puoi mangiarla a colazione magari in aggiunta a dello yogurt magro zero grassi e a dei cereali integrali o frutta fresca come banana, fragola o mirtilli.

Puoi anche mangiare l’uva passa tra un pasto e l’altro cioè come spuntino. Questo ti aiuterà ad arrivare ai pasti principali con meno fame e a velocizzare il metabolismo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —>  Come usare il cardamomo, la spezia orientale che sta spopolando anche in Europa

L’uva passa nella cucina tradizionale italiana

L’uva passa è la regina di alcune pietanze della tradizione italiana. Come ti abbiamo già detto è un ingrediente indispensabile del panettone milanese. Senza questi incredibili piccoli frutti disidratati quel dolce non sarebbe lo stesso.

Tuttavia l’uva passa può essere inserita anche alcuni piatti della tradizione siciliana come ad esempio la caponata di verdure in agrodolce che oltre ad essere deliziosa è anche molto semplice da preparare.

Ti basterà scegliere le verdure che più ti piacciono (noi ti consigliamo le melanzane) e friggerle con della cipolla. Quando saranno cotte sfuma con dell’aceto, fai evaporare e aggiungi un po’ di zucchero.

Quando lo zucchero si sarà sciolto inserisci dei pinoli tostati e l’uva passa che avrai messo a mollo per circa un ora. Gira per bene e servi in tavola!

Un altro piatto della tradizione siciliana che non può mancare durante le feste è la pasta con il cavolfiore di cui l’uva passa è un ingrediente indispensabile.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Attenzione al consumo eccessivo di uva passa: ecco le calorie e i valori nutrizionali

frutta disidratata
I frutti disidratati sono alimenti molto calorici. Tuttavia se inseriti correttamente in una dieta possono aiutarti a perdere peso (Foto di Framania da Pixabay)

L’uva passa come ti abbiamo detto è molto ricca di virtù e dunque di proprietà benefiche per l’organismo. Tuttavia il nostro consiglio è quello di consumarla con moderazione.

Ti basti sapere che 100 grammi di uva passa contengono circa 300 calorie. Per questo motivo ti consigliamo vivamente di rivolgerti al tuo nutrizionista per fare in modo che inserisca questo alimento in una dieta ricca e variegata.

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL 17 FEBBRAIO 2021 GUARDA IL TG DI YESLIFE.