Siria, attacco aereo compiuto dagli USA: almeno 22 morti

Il raid statunitense ha colpito la parte orientale del Paese. Si tratta della prima spedizione militare nell’era di Joe Biden.

Questo venerdì, 26 febbraio, gli Stati Uniti hanno effettuato un attacco aereo in Siria; il primo dall’insediamento alla Casa Bianca da parte del 46° presidente democratico. Il raid ha colpito la parte orientale del Paese, uccidendo almeno 22 sostenitori pro-Iran, secondo quanto riporta l’Osservatorio siriano dei diritti dell’uomo. Il Pentagono ha riferito che le misure diplomatiche sono state applicate in risposta a “tre attacchi missilistici subiti in Iraq”. La Siria ha condannato l’attacco, giudicandolo un “brutto segno” da parte della nuova amministrazione americana.

LEGGI ANCHE >>> Nuovo massacro nel Congo: oltre 13 morti nell’ultimo attacco

L’obiettivo dell’attacco aereo

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Agghiacciante: donna ritrovata morta in uno stagno insieme al figlio

A seguito dei tre attacchi missilistici sferzati contro le forze americane in Iraq, lo strike diretto da Joe Biden era volto a danneggiare e rendere inoffensive diverse cellule militari pro-Iran, considerate quali principali responsabili dei raid avvenuti lo scorso 15 febbraio contro le forze statunitensi in Iraq.

Secondo quanto riporta il Pentagono, citato dai media locali, la misura diplomatica è stata suddivisa in tre attacchi missilistici separati con l’unico obiettivo di diminuire il rischio di potenziali attacchi in futuro. L’attacco ha preso di mira le strutture situate in un punto di controllo delle frontiere, sotto il controllo di numerosi gruppi di milizie sostenuti dall’Iran, tra cui Kataib Hezbollah e Kataib Sayyid al-Shuhada, alleati del governo di Damasco. Le dichiarazioni ufficiali del Pentagon sono chiare: l’ordine del neoeletto presidente “lancia un messaggio inequivocabile”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Joe Biden - Getty Images
Joe Biden – Getty Images

“Il presidente Joe Biden agirà per proteggere sia il personale statunitense sia quello della coalizione. Le nuove misure intraprese mirano anche alla de-escalation della situazione nella Siria orientale e in Iraq.”

PER RIMANERE INFORMATO SU TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO GUARDA IL TG DI YESLIFE

Fonte BBC