Sanremo 2021, il brano di Extraliscio e Davide Toffolo: il testo della canzone “Bianca luce nera”

Prenderanno parte al Festival di Sanremo con il brano “Bianca luce nera”: quello che sappiamo sulla canzone di Extraliscio e Davide Toffolo e il suo testo ufficiale

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Extraliscio #PunkDaBalera (@extraliscio)

La 71esima edizione del Festival di Sanremo grazie agli Extraliscio e a Davide Toffolo sarà invasa da un’aria decisamente nuova. Certamente non si potrà non restare indifferenti di fronte alla serenata folk gitana che incarna “Bianca luce nera“. Un brano che nasce dalla combinazione dell’atmosfera tipica delle balere degli Extraliscio e dalle immagini fumettistiche che impregnano l’attività di Toffolo. Ad ispirare i nostri eroi una musa davvero insolita, hanno infatti affidato ad una cartomante il compito di mostrare come raggiungere quella luce senza la quale l’esistenza non ha senso.

In attesa di ascoltare il brano in gara nella categoria Campioni, Tv Sorrisi e Canzoni ha rilasciato in esclusiva il testo completo della canzone.

LEGGI ANCHE -> Sanremo 2021, chi sono gli Extraliscio e Davide Toffolo: tutto sui cantanti di “Bianca luce nera”

Testo di “Bianca luce nera”, brano di Extraliscio e Davide Toffolo

LEGGI ANCHE -> Gli Extraliscio: “Porteremo a Sanremo l’atmosfera da balera”

Testo di: M. Mariani – Pacifico – E. Sgarbi – M. Mariani

Bianca
Come la neve
Nera
Come l’inverno
Mi agito se non ti sento
Divento aceto che ero vino
Strano il mio sentimento
Che mi fa male e mi tiene vivo
Ora che mi leggi la mano
Ora che conosci il destino
Dimmi che c’è un posto lontano
Noi che camminiamo vicino
Lì dove nessuno ci vede
E nessuno sa chi siamo
Senza te
Senza te io morirei
Perché ho paura di camminare
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Bianca
Di porcellana
Nera
Ossidiana
Mi curi medicamentosa
Mi pungi come ragno ortica
Stringi forte calamita
Se voglio andare
Mi prendi ancora
Ora che conosci le carte
Ora che conosci il destino
Dimmi che c’è un treno che parte
Noi che ci sediamo vicino
E nessuno ci conosce
E non importa dove andiamo
Senza te
Io da solo qui morirei
Perché ho paura di camminare
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Fonte miracolosa
Piantagione velenosa
Ti ho cercato in ogni cosa
E ti ho trovato e ti cerco ancora
Senza te
Io da solo qui morirei
Ho deciso di camminare
E seguo la tua luce bianca
E seguo la tua luce nera
E seguo la tua luce bianca
E seguo la tua luce nera

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter