Francesco Aquila racconta la sua vittoria a Masterchef: “Nel lavoro conta la meritocrazia”

Vincitore dell’ultima edizione di Masterchef Italia, Francesco Aquila racconta in un’intervista la sua incredulità di fronte al risultato ottenuto e quali sono i suoi progetti futuri

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MasterChef Italia (@masterchef_it)

Pochi giorni fa la proclamazione del vincitore della decima edizione di Masterchef Italia che ha visto la vittoria del 34enne Francesco Aquila. Il cuoco pugliese ha sbaragliato la concorrenza vincendo il montepremi da 100mila euro in gettoni d’oro messo in palio dal cooking show di Sky prodotto da Endemol Shine Italy. Aquila è stato proclamato dai giudici Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo, Giorgio Locatelli al termine di una finale davvero accesa.

Il ragazzo, originario di Altamura, ma trapiantato a Bellaria, è cuoco amatoriale, maître di sala e docente di sala, intervistato da Rimini Today però ha manifestato la sua incredulità di fronte al risultato ottenuto in gara.

LEGGI ANCHE -> Meghan a bomba sulla Corona, dalla voglia di farla finita al razzismo

“Zio bricco che ricette”, presto in libreria il libro di Francesco Aquila

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MasterChef Italia (@masterchef_it)

LEGGI ANCHE –> Harry e Meghan fuori dalla Corona, Lady D sarebbe furiosa, sapete perché?

A Rimini Today Aquila ha raccontato cosa c’è dietro la vittoria che si è portato a casa e che ha dedicato alla figlia Ludovica di 4 anni: “Devo ancora metabolizzare la cosa – ha spiegato Aquila – perché mi sembra di non crederci. È stata una bella avventura e ho dimostrato che, nel lavoro, conta la meritocrazia. Credo di aver vinto per la mia costanza con una crescita verso l’alto. Adesso non so cosa mi riserverà il futuro perché sono entrato in un pianeta sconosciuto. Quello che più mi interessa, per il momento, è crescere professionalmente“.

Al giornalista che invece gli ha chiesto cosa significa il termine usato come intercalare e tante volte ripetuto in trasmissione il giovane ha risposto che “Zio bricco” è l’apoteosi di tutto e può essere usato sia in positivo che in negativo ed è divertente essere ricordato anche per questo”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

Francesco ha inoltre ricordato che il prossimo 11 marzo uscirà nelle librerie il suo ultimo lavoro editoriale intitolato “My way”, in onore del menù portato in finale, e ovviamente sottotitolo “Zio bricco che ricette”, che tanto gli ha portato fortuna.

Impostazioni privacy