Addio a Stefania Sberna, il mondo del giornalismo la ricorda

E’ morta Stefania Sberna, la giornalista di Catania conosciuta per le sue performance sulle partite di calcio. La donna era molto malata

stefania sberna
La giornalista Stefania Sberna (Facebook)

Si è spenta ieri mattina all’età di cinquantaquattro anni Stefania Sberna. La giornalista tifosa del Catania e legata particolarmente alla sua squadra. Infatti era la speaker calcistica allo stadio Massimino. Una donna brillante, determinata che ha fatto della sua passione un lavoro unico. Oggi il mondo del giornalismo, del calcio e tutti i conoscenti piangono la sua morte, avvenuta troppo presto a causa di una malattia che non è riuscita a sconfiggere. Da anni infatti combatteva contro un male grave.

LEGGI ANCHE>>>Mondo del giornalismo in lutto: morto lo storico cronista Mario Sarzanini

Stefania Sberna: cosa sappiamo di lei?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefania Sberna (@stefania.sbernact)

LEGGI ANCHE>>>Grave lutto nel mondo del giornalismo italiano

Legata al calcio da trent’anni, Stefania Sberna ha lavorato con amore e passione nel mondo del giornalismo. Era una donna entusiasta e con principi e valori che ha trasmesso alla sua famiglia e al pubblico che l’ha seguita per tanto tempo. La giornalista era considerata come il dodicesimo membro della squadra ma da qualche tempo non era più la stessa a causa della malattia che poi l’ha portata alla morte. Soprattutto nell’ultimo periodo Stefania Sberna non era più la stessa, lottava da tanto contro un male e la sua salute era peggiorata tanto da impedirle di andare allo stadio.

I messaggi

In questi giorni non sono mancati messaggi di cordoglio da parte della squadra e dei conoscenti che hanno saputo della tragica notizia. “La voce della nostra Stefania è in tutte le indelebili testimonianze dei momenti felici e il suo nome rimarrà per sempre nella storia del nostro club”. Afferma il team catanese. E poi ancora: “Ha regalato per 30 anni una capacità straordinaria di suscitare ed esprimere emozioni, entrando così semplicemente e gentilmente nel cuore di tutti i tifosi rossazzurri”. Si legge in un comunicato della squadra.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefania Sberna (@stefania.sbernact)

Inoltre come segno di rispetto il Catania ha chiesto alla Lega Pro di poter giocare contro la Cavese con la fascetta del lutto al braccio ed ha richiesto la possibilità di avere un minuto di silenzio e raccoglimento prima della partita con la Viterbese.