Lady Gaga nella bufera. Le parole di un collaboratore provocano imbarazzo

Lady Gaga. Ancora guai per la super star e icona pop mondiale. Uno dei suoi più stretti collaboratori ha detto delle frasi che gettano imbarazzo, di riflesso, anche su di lei. Cosa è successo

Lady Gaga bassista omofobo
Lady Gaga – Instagram

Il nostro paese sta ospitando attualmente una delle icone pop più famose al mondo: stiamo parlando di Lady Gaga. Non solo musica nella sua vita. Ha esordito al cinema nel 2018 con A Star is Born per la regia di Bradley Cooper, ottenendo una candidatura all’ Oscar come miglior attrice e portandosi a casa una prestigiosa statuetta conferita dall’ Academy per la migliore canzone grazie al brano Shallow. 

Adesso ci riprova di nuovo. Dopo averla intravista sul set a Milano, adesso si trova a Roma per concludere le riprese House of Gucci, il nuovo film di Ridley Scott sulla saga della casa di moda italiana. I protagonisti saranno Adam Driver e proprio Lady Gaga che interpreterà il ruolo di Patrizia Reggiani, ex moglie e mandante dell’omicidio di Maurizio Gucci.

Mentre si trovava in Italia, è giunta notizia del rapimento a Los Angeles dei cani della pop star per ottenere un riscatto; fortunatamente la situazione si è risolta per il meglio con il ritrovamento dei fedeli amici a quattro zampe di Lady Gaga. Oggi però deve affrontare un nuovo guaio, innescato dalle dichiarazioni di un suo collaboratore, il bassista Jonny Goood.

LEGGI ANCHE >>> Maneskin imitati da I Cugini di Campagna, il VIDEO è già virale

Lady Gaga: le parole omofobe del suo bassista

LEGGI ANCHE -> Tiziano Ferro, pronto a festeggiare un importante anniversario

Ha fatto il giro del web il video pubblicato su Instagram di uno dei musicisti più vicini a Lady Gaga, il bassista Jonny Goood. L’uomo ha commentato il video di un altro musicista e le sue dichiarazioni sono state tacciate di omofobia. Che cosa ha detto?

L’oggetto della discussione è stato l’ultimo videoclip di Lil Nas X dal titolo MONTERO Call Me By Your Name. Il rapper è il primo artista apertamente gay e afroamericano ad aver vinto un Country Music Award;  il suo singolo di debutto, Old Town Road, è stato in cima alla Billboard Hot 100 per 19 settimane consecutive, conquistando il record per il maggior numero di settimane in quella posizione. Le immagini del suo video propongono scene omoerotiche in cui, truccato e imparruccato, twerka su un improbabile Satana.

Il bassista Jonny Goood ha commentato in maniera molto colorita dicendo: “Devo andare a lavarmi il cervello dopo aver visto quel video di Lil Nas. Non andate a vedere quel video. Perché le preferenze sessuali sono così importanti nella musica? Perché l’orientamento sessuale è così collegato alla musica, giuro che non lo capisco”.

Molti si sono levati contro di lui, soprattutto in quanto collaboratore di una personaggio pubblico che si è  proposta in più occasioni a supporto della comunità LGBTQ+ . I Little Monsters (il nome del fandom dell’artista pop) hanno chiesto a Lady Gaga l’estromissione di Jonny Goood dai suoi futuri progetti.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Nel frattempo il bassista si è difeso con queste parole: “La comunità LGBT ha combattuto per decenni per la libertà d’espressione e adesso mi attacca perché io esprimo la mia opinione? Questo suona davvero strano ragazzi. Secondo voi io non dovrei stare nel suo team perché sono un uomo etero?! Questa è proprio la discriminazione di cui parlate”.