Mick Schumacher e la domanda su papà Michael: “È una questione privata”

Il pilota Mick Schumacher in conferenza stampa al Gp del Bahrain alle domande sul padre Michael glissa e risponde: “È una questione privata”

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Mick Schumacher (@mickschumacher)

Nel suo primo weekend ufficiale in Formula 1, Mick Schumacher deve affrontare più di una sfida. Alla guida della Haas per il Mondiale in corso, il giovane pilota tedesco ha dovuto fare i conti con una vettura dalle prestazioni non eccellenti, ma anche con i problemi fuori dalla pista.

Durante una conferenza stampa prima del Gran Premio del Bahrain, il pilota si è trovato a rispondere a delle domande poco delicate riguardo il papà, il celebre campione Micheal Schumacher. Il confronto fra padre è figlio è naturale, ma le parole di un giornalista hanno davvero messo in difficoltà Mick.

LEGGI ANCHE -> Daniel Guerini, Niccolò Pirlo ricorda l’amico scomparso: gesto toccante

Mick Schumacher e la domanda su papà Michael: “Una questione privata”

LEGGI ANCHE -> Mondo dei motori in lutto: morta la nota pilota Sabine Schmitz

Mick Schumacher parla di sovente del celebre padre, che fin da piccolissimo gli ha trasmesso l‘amore per i motori. Ha anche affermato di aver scelto la sigla MSC e il numero 47 come omaggio al genitore: il 4 è il numero fortunato di Mick e il 7 è il numero di titoli mondiali vinti da Michael. Una carriera spezzata da un incidente in sci nel 2013, che ha lasciato il campione di Formula 1 in condizioni gravissime e con danni cerebrali permanenti.

Proprio in considerazione dell’attuale stato di salute dell’ex pilota, appare ancora più fuori luogo la domanda di un giornalista che ha chiesto a Mick: Cosa pensa tuo padre del tuo debutto?”. Il giovane pilota della Haas ha immediatamente gelato il cronista: “Ovviamente, questa è una domanda molto privata e ancor di più, non è una domanda a cui rispondere. In termini di famiglia, comunque, sono qui da solo”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Al suo debutto Mick sfida anche alcuni piloti che negli anni sono stati avversari del padre. Alonso, Hamilton, Vettel, e soprattutto Raikkonen che sostituì Michael alla Ferrari. A tal proposito il pilota finlandese ha commentato: “Divertente pensare che correrò contro il figlio di Michael. Sarà bello vedere come andranno le cose in pista”.