Guy Sorman: “Foucault? Un pedofilo: abusava dei bambini sulle lapidi”

A seguire l’agghiacciante rivelazione del saggista franco-americano sul noto filosofo: “aveva rapporti con minori in Tunisia”.

Uno dei volti più noti della filosofia francese, Michel Foucault, è stato recentemente accusato di pedofilia. L’accusa spicca nel Sunday Times nell’articolo “Foucault ha abusato dei ragazzini in Tunisia”, firmato dall’abile penna di Matthew Campbell. Nel testo, pubblicato questa domenica (28 marzo), sono citate le parole del noto saggista franco-americano Guy Sorman. Questi, un vecchio amico di Foucault, ha dichiarato che il filosofo di “Surveiller et punir” (1975) (in italiano “Sorvegliare e Punire“) abusava sessualmente di bambini arabi mentre durante il suo soggiorno in Tunisia alla fine degli anni ’60.

LEGGI ANCHE >>> Prete celebra messa clandestina e finge l’investimento per evitare l’arresto

“Ho riletto Foucault, ma so davvero chi è Foucault”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Incendio, salvataggio eroico: giovani si arrampicano e salvano neonato

All’epoca Michel Foucault stava iniziando a farsi conoscere e si era stabilito in Tunisia per scrivere “Les Mots et les choses” (1966) (“Le parole e le cose”). Secondo quanto riferisce Daily Sabah, in quel periodo anche Guy Sorman si trovava nella Repubblica Tunisina e ha dichiarato di aver notato dei bambini inseguire quello che in breve tempo sarebbe diventato il noto filosofo della “microfisica del potere.” Nell’articolo del 28 marzo, il saggista ha  precisato l’età dei minori “c’erano bambini di circa 8, 9, 10 anni che lo stavano inseguendo” e Michel Foucault “lanciava loro dei soldi ricordando loro di incontrarlo alle 22:00 al solito posto.

Poi, un’altra rivelazione agghiacciante: il filosofo francese conduceva i minorenni al cimitero di Sidi Bou Said, un sobborgo a nord di Tunisi, e abusava di loro sulle lapidi. Invitato sul set del programma francese “C Ce soir” in occasione dell’uscita del suo ultimo saggio, Guy Sorman ha descritto il comportamento di Michel Foucault come “spregevole e di estrema bruttezza morale“, precisando di essersi pentito di non averlo denunciato in precedenza.

Nonostante le accuse sul filosofo francese non siano del tutto nuove, la loro riapparizione ha innescato un acceso dibattito sui social media. Molti utenti hanno sottolineato che Foucault, morto nel 1984 all’età di 57 anni, aveva firmato una petizione nel 1977 per legalizzare i rapporti sessuali con bambini di età pari o superiore a 13 anni.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Il saggista non chiede il boicottaggio del filosofo, tanto meno l’eliminazione del suo contributo culturale, come avviene invece negli Stati Uniti: “Ho riletto Foucault, ma so davvero chi è Foucault.” – ha precisato Guy Sorman – “Penso che sia necessario pensarlo mantenendo questo doppio sguardo.”

Fonte Daily Sabah