Il principe Hamzah accusato di “attentato alla sicurezza” – VIDEO

Periodo di alta tensione in Giordania dopo il tentato Colpo di Stato. Tra gli arresti anche l’ex principe ereditario.

L’ex principe ereditario Hamzah bin Hussein e circa una ventina di alti funzionari giordani sono stati arrestati per aver attentato la sicurezza del Regno Hascemita. A riferirlo è stato il Vice primo ministro di Giordania Ayman Safadi questa domenica (4 aprile). Secondo quanto riportano le fonti ufficiali, nel mirino delle accuse rientra l’intera cerchia del fratellastro dell’attuale monarca Abd Allah II di Giordania. Hamzah è stato giudicato responsabile di un complotto e tentato Colpo di Stato contro il sovrano: l’ex principe è attualmente ai domiciliari.

LEGGI ANCHE >>> Violento scontro tra camion e autobus: 11 morti – VIDEO

Il video denuncia di Hamzah bin Hussein

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Pasqua, festa clandestina assembra 150 persone: l’intervento della polizia

Questa domenica le monarchie arabe del Golfo, da cui dipende gran parte dell’economia della Giordania hanno lanciato un messaggio di sostegno al sovrano del Regno Hascemita Abd Allah II, vittima di un tentativo di golpe nella capitale Amman. Il tentato Colpo di Stato ha provocato una ventina di arresti tra i dignitari e alti funzionari appartenenti alla cerchia dell’ex principe e fratellastro dello stesso monarca.

Dai domiciliari, il principe Hamzah bin Hussein è riuscito a condividere un video denuncia, pubblicato dalla Bbc, nel quale respinge le accuse e dichiara di essere rinchiuso nel suo appartamento e di non poter più possibilità di comunicazione con l’esterno: Internet e altri mezzi di comunicazioni sono stati bloccati. Secondo quanto ha riferito Hamzah, la monarchia “è marchiata dalla corruzione, dal nepotismo e dal malaffare“: ogni tentativo di opposizione al Regno Hascemita viene censurato e/o represso.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Hamzah Bin Al Hussein (@hamzahalhusseinfans)

L’agenzia Wam riporta la decisione degli Emirati Arabi Uniti, i cui membri hanno dichiarato di sostenere “ogni misura presa dal sovrano per preservare la sicurezza e la stabilità della Giordania.

Fonte BBC