Zoom escaper: l’app che ti aiuta a scappare dall’ennesima riunione via web

Zoom Escaper. E’ arrivata l’app che ti consente di scappare da conference call noiose o chiamate imbarazzanti o sgradevoli via web. Come funziona

Zoom Escaper app riunione conference call
Conference call – Pixabay

Smart working: croce e delizia del Covid. Per tanti è triste non poter più approcciarsi come prima a clienti e colleghi, magari spendendo 10 minuti di pausa caffè insieme a chiacchierare. Per altri, invece, è una rivoluzione positiva poter concedersi quella mezzora in più di sonno, non dover prepararsi di corsa o mettersi nel traffico e poter gestire il proprio lavoro in pantofole da casa.

A volte, comunque, comporta continuare ad avere appuntamenti virtuali che si verificano tramite conference call su piattaforme tra le più disparate. Sono diventate virali immagini divertenti di utenti in pigiama ma vestiti di tutto punto nella parte superiore del corpo, l’unica visibile alla web cam.

Siete stanchi dell’ennesima riunione via Zoom? Cercate una via di fuga dalle lunghe, lunghissime discussioni in cui davanti non avete altro che uno schermo? Ma siete a casa, che scusa potreste mai adoperare? Ebbene, qualcuno ha fatto di necessità, virtù. Esiste un’app che vi farà evadere da tutto questo.

Si chiama Zoom Escaper, uno strumento che riprodurrà suoni talmente insopportabili durante le vostre call su Zoom e vi fornità la giusta scusa per potervi svincolare.

LEGGI ANCHE -> Whatsapp, addio messaggi vocali troppo lunghi: in arrivo nuove funzionalità

Zoom Escaper: come funziona l’app per sabotare le conference call

DL Agosto convertito in legge: tutte le novità sul lavoro
Smartworking (foto pixabay)

Potrebbe interessarti anche —>>> WhatsApp, vuoi vedere cosa fanno i tuoi contatti? Il sistema accertato

Sam Lavigne è lo sviluppatore dell’ app in questione. Ha dichiarato: “Spero che Zoom Escaper sia la soluzione per le persone che vogliano sfuggire alle chiamate Zoom e fare meno lavoro”. La sua intuizione si basa sul sabotaggio in un contesto digitale, in cui gli strumenti utilizzati (al giorno d’oggi) servono anche come supporto nella nostra vita sociale.

Come funziona? Zoom Escaper fornisce un vasto catalogo di suoni fastidiosi da utilizzare in chiamata. Variano dal rumore a causa di una cattiva connessione (ad esempio parole spezzate e discorsi incomprensibili), oppure un’eco incessante, cani che abbaiano, pianto di un bambino, suoni di operai e lavori in corso, ecc.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook,Instagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Adcave (@adcavepk)

Lo scopo è solo uno: far sì che la call diventi così fastidiosa che saranno gli altri a chiedervi di chiudere, senza che ne abbiate colpa o responsabilità. Basterà semplicemente scaricare l’app e installarla. Il gioco è fatto.