Denise Pipitone, parla Piera Maggio: “Ha detto che me l’avrebbe fatta pagare”

Si riaccende un faro sulla scomparsa di Denise Pipitone e a “Chi l’ha visto” si ripercorrono gli errori processuali. Ospite di Federica Sciarelli su Rai tre c’è Piera Maggio, mamma della piccola Denise.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chi l’ha visto? – Rai Tre (@chilhavistoraitre)

Viene considerata una madre coraggio Piera Maggio. La mamma della piccola Denise da anni si batte come una guerriera per arrivare alla verità sulla scomparsa della sua bambina e in seguito all’accensione dei riflettori sul caso si ritorna a parlare della scomparsa della bambina e degli eventuali errori processuali che sono stati cruciali e che hanno probabilmente impedito il ritrovamento della piccola.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> La Vita in Diretta, Carolyn Smith: cosa faceva la madre per la Regina

La confessione di Piera Maggio: “Ho subito stalking”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> La Vita in Diretta, l’indiscrezione su Miguel Bosè: “Non sta bene”

Piera Maggio, ospite di Federica Sciarelli durante l’episodio del 14 aprile di Chi l’ha visto, vuole a tutti i costi fare luce sulla scomparsa della sua bambina raccontando alcuni retroscena che potrebbero aiutare ad arrivare alla verità.

Al centro del racconto di Piera Maggio ci sono Anna Corona, ex moglie di Piero Pulizzi e attuale compagno di Piera Maggio, e Jessica Pulizzi (figlia di Anna Corona e Piero Pulizzi dunque sorellastra della piccola Denise ndr).

Quello che oggi viene definito reato di stalking – confessa Piera Maggio – io l’avevo già subito tempo prima del sequestro di Denise. Ho dichiarato, ed è tutto agli atti, che Jessica Pulizzi era solita passare dalla strada dalla quale Denise non ha mai più fatto ritorno, quotidianamente e più volte al giorno. Tant’è che si è pensato che più avanti ci abitava la sorella del suo ragazzo e si è pensato che magari andasse lì. Poi però si è chiarito che non era così”.

In più – continua Piera Maggio – Anna Corona ha incontrato mio padre e dei parenti dicendo che me l’avrebbe fatta pagare. Poi è successo che Jessica Pulizzi mi ha squartato tutte le ruote della macchina e inoltre c’è stato un incendio in un’erboristeria appartenente a mia sorella. Ci sono state una serie di vessazioni e quando è scomparsa Denise io subito lo dissi ai due marescialli. Nell’immediatezza per me non potevano che essere loro“.

All’inizio, dunque si era pensato a uno scherzo di cattivo gusto e quando i carabinieri sono andati a casa di Anna Corona i militari sono stati fatti entrare nell’appartamento sbagliato. Così i carabinieri non sono andati a controllare la casa di Anna Corona, ex moglie di Pietro Pulizzi.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.

Il caso della scomparsa di Denise Pipitone è ancora avvolto nel mistero. Piera Maggio e il suo avvocato Giacomo Frazzitta non si danno pace per come secondo loro sono state svolte le indagini e per gli eventuali errori che, se evitati, avrebbero potuto portare alla verità.