Beautiful, anticipazioni puntata 27 aprile: il regalo di compleanno

Beautiful, anticipazioni 27 aprile: Thomas dà prova di ricordare il compleanno di Zoe. Lei lo prende come un segno.

Beautiful anticipazioni 27 aprile
Zoe e Thomas (foto Mediaset)

Nelle ultime puntate di Beautiful abbiamo visto Thomas mettere in atto il suo piano per riconquistare Hope. Il Forrester intende far ingelosire la Logan frequentando Zoe, che dopo la rottura con Xander si è ritrovata sola e dispersa a Los Angeles. Hope, tuttavia, ha problemi più gravi a cui pensare. Dopo aver visto Liam baciare Steffy, la Logan non si fida più del fidanzato e non intende accettare la sua proposta di matrimonio. Il loro rapporto è ora in grave pericolo.

Leggi anche -> Beautiful, anticipazioni americane: un matrimonio totalmente inaspettato

Beautiful, anticipazioni 27 aprile: Brooke contro Liam

Leggi anche -> Buongiorno, Mamma!: anticipazioni mercoledì 28 aprile (seconda puntata)

Dalle anticipazioni americane di Beautiful scopriamo che Thomas darà prova di ricordare la data di compleanno di Zoe, generando in lei grandi aspettative. La ragazza, rincuorata dal gesto del fidanzato, difenderà Thomas di fronte a Carter. L’avvocato, che non crede alla buona fede del Forrester, vorrebbe rivelare a Zoe di provare dei sentimenti per lei, ma non ne ha il coraggio.

Nel frattempo, a casa di Brooke, la Logan cerca di convincere la figlia a non sottovalutare l’ambiguo rapporto tra Liam e Steffy. Secondo Brooke, a minare la relazione di Hope e Liam non è più l’ossessione di Thomas nei confronti della ragazza, ma i sentimenti che lo Spencer ancora prova per la sua ex moglie.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Sempre dalle anticipazioni di Beautiful scopriamo che Katie continuerà a premere perché Sally riveli la sua condizione di salute alla famiglia. La stilista persevererà tuttavia nella sua decisione di affrontare la morte in solitudine.