Sparatoria durante un’operazione antidroga: 25 morti

Gli spari sono partiti in una favela tra trafficanti di droga e polizia. Tra le vittime anche un agente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Diretório 7° Zonal PT – JPA/RJ (@7zonalptjpa)

25 morti: questo è il tragico bilancio della sparatoria avvenuta questo giovedì (6 maggio) a Rio de Janeiro, in Brasile. Gli spari sono partiti durante un’operazione antidroga nella popolosa favela di Jacarezinho, ubicata nella Zona Nord della città. Secondo quanto riportano i media locali, l’attività è stata avviata alle prime ore dell’alba. Immagini pubblicate sui social networks mostrano le agghiaccianti dinamiche del raid della polizia brasiliana: le foto mostrano l’elicottero delle forze dell’ordine sopra lo slum mentre i potenziali narcos, pesantemente armati, si nascondono e corrono tra i tetti per fuggire ai controlli.

LEGGI ANCHE >>> Paese sull’orlo del collasso: 4000 decessi nelle ultime 24 ore

“Un massacro”: l’indignazione degli attivisti per i diritti umani

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Arrestati due uomini con 7 kg di uranio radioattivo

L’operazione ha coinvolto oltre 200 agenti e ha avuto luogo in quella che è stata definita come la favela più pericolosa del Brasile. La baraccopoli è popolata da numerose associazioni criminali del Paese. I media definiscono l’area come quartier generale dell’organizzazione Comando Vermelho, fondata nel lontano 1969 nella prigione di Cândido Mendes.

L’Osservatorio di pubblica sicurezza dell’università Candido Mendes – l’associazione adibita al monitoraggio delle operazioni della polizia – ha bollato il raid come la spedizione con più vittime occorso allo Stato di Rio negli ultimi anni. “È un massacro non c’è altro modo per descriverlo”, ha asserito Pedro Paulo Santos Silva, ricercatore del Centro di studi sulla sicurezza pubblica di Rio. La notizia ha sconvolto l’intero Paese. Sul web, il messaggio degli utenti è chiaro: “Um estado que mata, É um estado falido.” (In italiano: Uno stato che uccide è uno stato fallito).

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BSB INVISÍVEL (@bsbinvisivel_)

Tra le vittime c’è anche l’ufficiale André Frias, steso a terra con un colpo alla testa.

Fonte Voz Populi