Franco Battiato, chi era: vita privata del grande cantautore siciliano

Chi era Franco Battiato, il grandissimo cantautore siciliano scomparso oggi: dai più grandi successi musicali alla vita privata

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Franco.Battiato (@franco.battiato_)

È di poco fa la notizia della morte del grandissimo cantautore siciliano Franco Battiato. Il mondo della musica piange un grande artista che ha regalato perle inestimabili alla musica italiana, canzoni tradotte in tutto il mondo come la mitica “Centro di gravità permanente”. Era anche un regista e pittore, i suoi testi sono stati rivoluzionari e ritenuti spesso troppo ermetici, poco fruibili da parte della popolazione media ma non si è mai piegato e non ha mai cambiato stile.

Battiato è nato a Ionia in Sicilia il 23 marzo del 1945. Era un innovatore assoluto ed è stato il primo cantautore nel nostro Paese a voler inserire il sintetizzatore nella musica. Il suo primo album “Fetus” ha sconvolto la musica di quegli anni che era abituata alle canzoni d’amore. Era un grande appassionato anche di esoterismo, filosofia e meditazione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Alone di mistero su Franco Battiato. 76 anni festeggiati in silenzio

La vita privata di Franco Battiato

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Franco.Battiato (@franco.battiato_)

TI POTREBBE INTERSSARE ANCHE -> É morto Franco Battiato. Addio al grande poeta e maestro

Franco Battiato non era sposato e non aveva figli. A proposito di questo aspetto della sua vita privata ha dichiarato durante un’intervista: “Io non potrei mai stare con qualcuno che mi dice: dove andiamo stasera? Ma tu pensa per te. Voglio dire: vuoi che stiamo insieme ogni tanto? Ok. Ma nulla di più”. Era un grande musicista, regista e cantautore soprattutto ma di carattere era un po’ burbero riguardo i suoi amori e storie sentimentali e per questo motivo è stato più volte accusato di misoginia.

Battiato però ha smentito più volte, raccontando in un’altra intervista, un aneddoto legato alla cantante Loredana Bertè: “La incontro in aereo e mi fa: “A Battià, dove vai?”, “Dove vai te?” rispondo. Poi parliamo e la guardo un secondo di troppo. Lei scorge ammirazione, si alza il pullover e senza preavviso mi fa vedere le tette. “Loredana, ti dico la verità, sono bellissime”. Avrei voluto uno specchietto retrovisore puntato sugli altri passeggeri”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Franco.Battiato (@franco.battiato_)

Battiato anche ironico e la musica italiana gli deve tanto fosse solo per pezzi intramontabili come “La cura”, “E ti vengo a cercare”, “Cuccurucucu”, “La canzone dell’amore perduto”, “La stagione dell’amore” e “Voglio vederti danzare”.

Impostazioni privacy