“Beautiful”, anticipazioni puntata 11 giugno: Sally racconta tutta la verità

Beautiful, anticipazioni 11 giugno: Sally riceve una visita in aspettata e prende una decisione cruciale per il suo futuro.

Beautiful anticipazioni 11 giugno
Sally (foto Mediaset)

Nelle ultime puntate di Beautiful abbiamo visto Brooke avere a che fare con i sensi di colpa successivi al bacio con Bill. Dopo essersi riappacificata con Ridge, la Logan vorrebbe tornare alla loro vecchia vita, ma è tormentata dal momento di debolezza avuto con lo Spencer. Una chiamata da parte di Bill ha riportato a galla molti ricordi e le ha fatto capire che non potrà mantenere questo segreto in eterno. Non sa che Shauna e Quinn sono in possesso di un video che potrebbe smascherarla e far naufragare il suo matrimonio. Nel frattempo Sally è indecisa se rivelare o meno a Wyatt la verità sulle sue condizioni di salute.

Leggi anche -> Un Posto al Sole, anticipazioni 10 giugno: Silvia e Giancarlo sempre più vicini

Beautiful, anticipazioni 11 giugno: Quinn ha un piano

Leggi anche -> Adriano Celentano, la separazione da Claudia Mori: la crisi poi la svolta

Dalle anticipazioni americane di Beautiful scopriamo che Quinn spingerà Shauna ad utilizzare il video in suo possesso per riconquistare Ridge. La Fulton è combattuta: da un lato vorrebbe mettere Brooke in cattiva luce, dall’altro ha paura di far soffrire lo stilista proprio adesso che sembra nuovamente felice con sua moglie. Quinn, da parte sua, è entusiasta all’idea di avere tra le mani una cosa tanto preziosa.

Sempre dalle anticipazioni sappiamo infine che Sally sarà incalzata dalla dottoressa Escobar, la quale la spingerà a parlare della sua condizione di salute con Wyatt. Secondo la dottoressa, la cosa non può che farle bene. Proprio in quel momento, lo Spencer interromperà la loro conversazione.

La prossima puntata di Beautiful andrà in onda domani, venerdì 11 giugno, alle ore 13.45 e sarà visibile ondemand su MediasetPlay. Continuate a seguirci per ulteriori anticipazioni e per tutti gli aggiornamenti su possibili cambi di programmazione.