Stupro a Siena: ai domiciliari il giocatore del Genoa Manolo Portanova

Il calciatore del Genoa Manolo Portanova è agli arresti domiciliari. Una giovane ha denunciato uno stupro di gruppo. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MANOLO PORTANOVA (@iamportanova)

C’è anche Manolo Portanova tra gli arrestati per aver violentato una ragazza insieme a tre amici. Il giovane è accusato di stupro nei confronti di una ragazza di 20 anni al termine di una festa a Siena. Ci sarebbero anche altri due indagati, un cugino e un amico dell’ex Juventus che però al momento risultano essere a piede libero. Portanova, che in questa stagione aveva militato nel Genoa, collezionando 5 presenze, è stato arrestato nel Messinese, dove si trovava in vacanza. Lunedì però si dovrà presentare davanti al gip per l’interrogatorio di garanzia.

La violenza si sarebbe consumata la notte tra il 30 e il 31 maggio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MANOLO PORTANOVA (@iamportanova)

 LEGGI ANCHE —> Muore la 18enne ricoverata dopo il vaccino AstraZeneca

Altri due indagati al momento si trovano agli arresti domiciliari. Uno ha ammesso di aver avuto un rapporto con la ragazza ma consenziente, l’altro invece si è avvalso della facoltà di non rispondere. Adesso però i cellulari dei 4 ragazzi e della giovane verranno esaminati. Proprio gli smartphone potrebbero rivelare nuovi particolari su quella notte. Chi indaga vuole verificare se sui cellulari dei ragazzi sono presenti video o foto della serata in questione.

La violenza sarebbe avvenuta la notte tra il 30 e il 31 maggio. Una semplice festa tra amici in una casa privata di Siena si sarebbe trasformata in un incubo per la giovane 20enne. Intanto durante gli interrogatori di garanzia, i legali dei due indagati hanno chiesto al giudice la revoca della misura cautelare degli arresti domiciliari. La richiesta però non è stata accolta dal pm Nicola Marini che si è opposto.

Manolo Portanova, centrocampista del Genoa, oltre ad aver collezionato 5 presenze in Serie A con i liguri è anche una promessa della Nazionale under 20. Il giovane ha militato nelle giovanili della Juventus, diventando un punto di forza per la Primavera allenata da Andrea Pirlo nel 2019-2020. Proprio l’ex allenatore bianconero lo aveva fatto esordire in serie A con la Juventus.

LEGGI ANCHE —> Cade in moto sulla provinciale: morto un ragazzo di 18 anni

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MANOLO PORTANOVA (@iamportanova)

Intanto lunedì 14 giugno ci sarà il terzo interrogatorio di garanzia per Manolo Portanova che dovrà rispondere alle domande del pm, anche in questo caso probabilmente verrà richiesta la revoca della misura cautelare degli arresti domiciliari.