Precipita dal terzo piano di un palazzo: morto bambino di un anno e mezzo

Un bambino di un anno e mezzo è morto nella serata di ieri a Martinsicuro, in provincia di Teramo, cadendo dal balcone di casa.

Ambulanza
(Getty Images)

Nella serata di ieri a Martinsicuro, in provincia di Teramo un bambino di un anno e mezzo è morto precipitando dal balcone di un’abitazione, sita al terzo piano di un palazzo. Inutili i tentativi di soccorso da parte dei medici del 118 che, giunti sul posto, hanno potuto solo constatare il decesso del piccolo, sopraggiunto in seguito all’impatto al suolo. In corso le indagini dei carabinieri per chiarire la dinamica dei fatti.

Teramo, precipita dal balcone di casa: muore bambino di un anno e mezzo

È precipitato nel vuoto per diversi metri finendo sull’asfalto. Ha perso così la vita un bambino di un anno e mezzo nella serata di ieri a Martinsicuro, comune in provincia di Teramo.

Carabinieri
Carabinieri (Oleg Kozlov – Adobe Stock)

Secondo quanto riporta la stampa locale e la redazione di Fanpage, il piccolo sarebbe caduto dal balcone di casa, un appartamento sito al terzo piano di una palazzina in via Marco Polo. Alla tragedia avrebbero assistito alcune persone che in quel momento erano in strada.

Leggi anche —> Dimenticato per ore in auto: morto bambino di soli 5 anni

Lanciato immediatamente l’allarme, sul posto sono arrivati gli operatori sanitari del 118 che hanno provato a rianimare il bimbo. Purtroppo, però, non c’è stato nulla da fare: i medici alla fine si sono dovuti arrendere constatandone il decesso, sopraggiunto per le gravi ferite riportate nella caduta.

Leggi anche —> Tragedia del Mottarone, il piccolo Eitan lascia l’ospedale dopo 19 giorni di ricovero

Intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Alba Adriatica che hanno provveduto agli adempimenti del caso per capire come il piccolo possa essere precipitato dal balcone. Da una prima ricostruzione, riporta Fanpage, pare che il bimbo sia caduto raggiungendo il balcone dopo essere sfuggito al controllo dei genitori. In tal senso la coppia verrà sentita dagli inquirenti.

Ambulanza
Ambulanza (Niko – Adobe Stock)

La salma del bambino si trova ora a disposizione dell’autorità giudiziaria che nelle prossime ore potrebbe stabilire l’autopsia, esame che potrebbe fornire ulteriori elementi sull’accaduto.