Prima la lite poi la tragedia: giovane madre uccisa a coltellate

Omicidio in una villetta di Castelnuovo Magra, in provincia di La Spezia, dove una giovane donna è stata uccisa a coltellate dal compagno al culmine di una lite.

Carabinieri
Carabinieri (Shjmira – Adobe Stock)

Tragedia a Castelnuovo Magra, in provincia di La Spezia, dove una ragazza di 25 anni sarebbe stata uccisa a coltellate in una villetta dal compagno, un 30enne, nel pomeriggio di ieri. Secondo una prima ricostruzione, la vittima sarebbe stata aggredita dall’uomo al culmine di una lite in casa, all’interno della quale si trovavano anche un’amica della donna ed il figlio della coppia, un bambino di un anno e mezzo. Sul posto sono arrivati i carabinieri che sarebbero stati aggrediti dal 30enne, poi bloccato ed arrestato. Nella colluttazione sono rimasti feriti tre militari dell’Arma e lo stesso uomo, trasportato in ospedale.

La Spezia, omicidio in una villetta: 30enne uccide la compagna a coltellate

Una giovane madre di 25 anni è stata assassinata nel pomeriggio di ieri, sabato 12 giugno, in un’abitazione di via Baccanella a Castelnuovo Magra, in provincia di La Spezia.

70enne muore travolto dalla motozappa
Mezzi soccorso (Foto di fsHH da Pixabay)

Leggi anche —> Uomo ucciso all’interno della propria auto: fermata la moglie

La giovane, secondo quanto ricostruito al momento, come riporta la redazione di Fanpage, sarebbe stata colpita diverse volte con un coltello dal compagno, un uomo di 30 anni, al culmine di una lite. In casa in quel momento si trovavano anche un’amica della vittima ed il figlio della coppia, un bimbo di un anno e mezzo, che si sarebbero chiusi in bagno quando l’uomo ha impugnato il coltello da cucina.

Presso l’abitazione, sono arrivati i soccorsi del 118 ed i carabinieri di Sarzana. I soccorsi hanno provato a rianimare la donna, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare: i medici hanno dichiarato il decesso, sopraggiunto per le gravi ferite riportate. Il 30enne alla vista dei militari dell’Arma ha provato ad aggredirli, ma le forze dell’ordine sono riuscite a fermarlo. Nella colluttazione, scrive Fanpage, sono rimasti feriti tre carabinieri e l’aggressore che è stato portato in ospedale, dove ora si trova ricoverato e piantonato.

Leggi anche —> Nuovo errore di somministrazione: soluzione fisiologica al posto del vaccino

Intervenuti anche gli uomini della sezione scientifica che hanno provveduto agli accertamenti del caso. I carabinieri stanno ora indagando per chiarire le dinamiche del delitto e risalire al movente.

Carabinieri
(bepsphoto – Adobe Stock)

Da quanto emerso sino ad ora, scrive Fanpage, pare che la lite sia scoppiata perché la vittima era intenzionata a lasciare il 30enne dal quale si stava separando. I militari dell’Arma stanno ascoltando i vicini di casa.