Dramma in caserma: carabiniere si toglie la vita con la pistola d’ordinanza

Un carabiniere di 51 anni si è tolto la vita sparandosi con la pistola d’ordinanza nel pomeriggio di ieri all’interno della caserma dell’Arma di Ferrara.

Carabinieri
(Stefan Wolny – AdobeStock)

SI è sparato con la pistola d’ordinanza nella caserma dove aveva prestato servizio per ben 20 anni. Si è tolto così la vita, nel pomeriggio di ieri a Ferrara, un carabiniere di 51 anni. A fare la drammatica scoperta, i colleghi che hanno ritrovato il 51enne ormai senza vita. Non è chiaro quali siano le ragioni che abbiano spinto il militare dell’Arma a compiere il gesto estremo. Sconvolti i suoi colleghi che lo ricordano come un carabiniere esemplare ed una persona sempre disponibile.

Ferrara, dramma nella caserma dei carabinieri: appuntato si toglie la vita con la pistola d’ordinanza

Dramma nel pomeriggio di ieri, lunedì 14 giugno, all’interno della caserma dei carabinieri di via del Campo di Ferrara. Un appuntato di 51 anni, di cui non è stata resa nota l’identità, si è tolto la vita sparandosi con la pistola d’ordinanza nella sede del comando provinciale.

Carabinieri
(bepsphoto – Adobe Stock)

A ritrovare il corpo esanime del 51enne, scrive la redazione de Il Resto del Carlino, i colleghi. Purtroppo, però, per l’appuntato non c’è stato nulla da fare: i carabinieri hanno solo potuto constatarne il decesso.

Leggi anche —> Tragico incidente sulla statale: morto un carabiniere, grave la compagna

Non sono ancora chiare le motivazioni che possano aver spinto il 51enne a togliersi la vita, circostanza su cui vige il massimo riserbo. Secondo quanto riporta la redazione de Il Resto del Carlino, potrebbero essere stati motivi personali, ma l’appuntato non aveva mai dato segnali tali da allarmare i suoi colleghi.

Leggi anche —> Spezzata la vita di un giovane avvocato: investito in autostrada

Il militare dell’Arma, originario di Foggia, era arrivato a Ferrara vent’anni fa e dopo aver prestato servizio presso il comando provinciale, ricoprendo diversi incarichi, era stato traferito presso la stazione locale.

Carabinieri
(ChiccoDodiFC – Adobe Stock)

La morte del 51enne, che lascia la moglie, ha gettato nello sconforto la comunità locale e tutti i colleghi con cui prestava servizio. Quest’ultimi, riferisce Il Resto del Carlino, lo ricordano come un carabiniere stimato ed una persona sempre cordiale e disponibile.