Lutto a “Uomini e Donne”, le ultime parole sui social: “Non ce la faccio più”

Un personaggio di “Uomini e Donne” ha subìto un duro colpo, un lutto terribile con cui adesso deve fare i conti, soprattutto per combattere un’assenza così grande, da cui è sempre difficile riprendersi

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ♛ 𝘾𝙊𝙎𝙏𝘼𝙉𝙏𝙄𝙉𝙊 ♛ (@costantinovitagliano)

Un noto volto di “Uomini e Donne” ha avuto un enorme lutto da cui è sempre difficile per tutti riprendersi. Parliamo di Costantino Vitagliano che ha perso una delle più care persone che si possano avere nella vita. È deceduto infatti suo papà Orazio e a breve il personaggio del programma di Maria De Filippi raggiungerà Valle Caudina, in provincia di Avellino in Campania per spargere le ceneri dell’amato genitore. Solo tre anni fa era scomparsa sua madre Rosina e Costantino aveva espresso tutto il suo dolore sui social network. Al momento preferisce non parlarne pubblicamente non condividendo nessun pensiero o foto di suo padre.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> “Che posa volgare”, Barbara D’Urso fa il pieno di critiche su Instagram – FOTO

Il lutto di Costantino Vitagliano di “Uomini e Donne”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Lo chef de “La prova del cuoco” cambia sesso: oggi è una donna bellissima – FOTO

La ripresa dal lutto dell’amata donna più importante della sua vita è stato grazie a un’altra “donna” essenziale per lui, ovvero la sua mata figlioletta, Ayla, nata dalla storia con Elisa Mariani. La piccola oggi ha 6 anni e all’epoca della morte di sua madre Rosina ne aveva 3. Proprio una fortuna per Costantino Vitagliano avere la piccola “tra i piedi”. Lei con il suo affetto e amore gli ha saputo regalare tanti momenti spensierati, divertenti, buffi e intensi, che solo una figlia sa dare.

A proposito della morte di sua mamma, Costantino aveva scritto questo pensiero profondo sui social: “Non c’è più la donna più importante della mia vita. È la donna che mi ha dato tante cose da piccolo. Ne ho combinate tante, ma mi ha sempre sostenuto. La sua morte è stata una cosa molto forte e non riesco a smettere di pensarci. Non mi sono mai sentito così tanto impotente in vita mia. Mi sono sentito una nullità. Penso sia una cosa normale ma non l’accetto”. 

La morte di una madre è un duro colpo da affrontare per chiunque e soprattutto per persone come lui che avevano un rapporto molto speciale con la propria genitrice.