Alfredino Rampi, la storia del fratello Riccardo: doppia tragedia per mamma Franca

E’ scomparso all’età di 36 anni Riccardo Rampi, il figlio di Alfredino morto nel 1981. Una tragedia per la famiglia che non ha una fine.

40 anni senza Alfredino
(Foto dal web)

Riccardo Rampi è morto. Il fratello di Alfredino, il bambino caduto in un pozzo artesiano a via di Vermicino, vicino Frascati, a soli 6 anni.

Questo fatto di cronaca, avvenuto nel 1981, tenne incollati tutti i telespettatori che con il fiato sospeso hanno assistito alle ricerche. Era la prima volta che le telecamere seguivano un caso di cronaca in diretta tv.

I tentativi di salvataggio sono durati tre giorni ma il bambino morì nel pozzo a 60 metri di profondità.

La mancanza di organizzazione e l’incapacità di offrire i soccorsi ha condotto alla nascita, qualche anno dopo, della Protezione Civile.

La tragedia era avvenuta durante una passeggiata che stava facendo Alfredino con suo padre e alcuni amici, mentre la famiglia Rampi era andata a a trascorrere alcuni giorni di vacanza a Selvotta, località vicino Frascati situata in Via di Vermicino. Quando era giunta l’ora di ritornare indietro, Alfredino chiese al padre di proseguire da solo ma trascorsi circa 40 minuti il bambino non aveva ancora fatto ritorno a casa e da lì iniziarono le ricerche e furono allertate le forze dell’ordine.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Gita con il parapendio si trasforma in tragedia: schianto fatale

Morto anche il fratello di Alfredino

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Riccardo Rampi (@riccardo.rampi_roma)

A 36 anni è morto Riccardo Rampi, fratello di Alfredino. L’uomo ha avuto un malore mentre sabato scorso festeggiava in discoteca l’addio al celibato di un amico.

Riccardo era cardiopatico e stava ballando in pista quando si è accasciato a terra perdendo conoscenza. Gli amici hanno allertato il 118 che l’hanno portato al Sant’Eugenio ma i tentativi di rianimarlo sono stati vani e Riccardo Rampi è morto.

Al Policlinico Gemelli è stata eseguita l’autopsia che ha valutato che la morte di Riccardo è avvenuta a causa di un infarto.

I carabinieri che sono intervenuti sul posto hanno trovato nelle tasche della vittima, della cocaina e ora saranno gli esami tossicologici a stabilire se Riccardo Rampi ne avesse fatto uso prima di morire.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE —-> Drammatico incidente sulla statale, coinvolte tre vetture: drammatico bilancio

Alfredino Rampi 40 anni angelo
Alfredino Rampi (Instagram @lacanna_vincenzo)

Riccardo lavorava come impiegato e lascia due figli. Gestiva l’associazione onlus insieme a mamma Franca, dedicata a suo fratello Alfredino.