Ragazza di 15 anni trovata morta in un campo: confessa l’amico

Un 16enne, amico di Chiara Gualzetti, la ragazza di 15 anni trovata morta a Monteveglio (Bologna) avrebbe confessato il delitto.

Carabinieri
Carabinieri (Equatore – Adobe Stock)

Avrebbe confessato durante la scorsa notte l’amico di Chiara Gualzetti, la ragazza di 15 anni ritrovata senza vita ieri pomeriggio in un campo di Monteveglio, frazione di Valsamoggia, in provincia di Bologna. Il ragazzo, un 16enne, avrebbe ammesso le proprie responsabilità ed è stato fermato e trasferito in centro di giustizia minorile. Intanto proseguono le indagini degli inquirenti per risalire alla dinamica e al movente dell’omicidio che ha sconvolto l’intera comunità locale.

Bologna, ragazza trovata morta con ferite d’arma da taglio: confessa un amico

Choc nel bolognese, dove ieri ragazzina di 16 anni, Chiara Gualzetti,  è stata trovata morta in un campo con ferite d’arma da taglio.

Carabinieri
(Stefan Wolny – AdobeStock)

Il drammatico ritrovamento è avvenuto nel pomeriggio di ieri, lunedì 28 giugno, nei pressi dell’Abbazia di Monteveglio. Chiara, riporta Fanpage, era svanita nel nulla dalla sera prima ed i familiari avevano lanciato l’allarme. Attivate immediatamente le operazioni di ricerca che, purtroppo, si sono concluse poco dopo con la tragica scoperta.

Leggi anche —> Trovato morto con un coltello conficcato in un occhio: al vaglio la posizione del fratello

I militari dell’Arma hanno avviato le indagini concentrandosi su un 16enne con cui la vittima si era data appuntamento prima della scomparsa. Il giovane, riporta Fanpage, è stato interrogato dagli inquirenti, davanti ai quali avrebbe confessato il delitto ammettendo le proprie responsabilità. Nella notte, l’indagato è stato, dunque, fermato e accompagnato presso un centro di giustizia minorile.

Leggi anche —> Due sorelle muoiono a distanza di poche ore l’una dall’altra: il motivo agghiacciante

Ancora non è chiaro quali siano le dinamiche dell’omicidio ed il movente, circostanze su cui sono in corso tutti gli accertamenti dei carabinieri, coordinati dal pubblico ministero della Procura per i minorenni. Dalle prime ricostruzioni, riferisce Fanpage, la vittima, che il prossimo mese avrebbe compiuto 16 anni, sarebbe stata accoltellata più volte e successivamente il suo corpo occultato in un cespuglio.


Il sindaco di Valsamoggia, Daniele Ruscigno, sul proprio profilo Facebook, dopo il ritrovamento del corpo di Chiara, ha scritto: “Una tragedia per tutta la famiglia e per l’intera comunità. Le indagini sulle cause del decesso sono in corso“.