Bonus tv senza Isee, firmato il decreto: come funziona e i requisiti per ottenerlo

Il ministro Giancarlo Giorgetti ha firmato il decreto che introduce il Bonus tv. Ecco le modalità e i requisiti per accedere alle agevolazioni. 

i fatti vostri novità sulla tv
Televisione (Getty Images)

Acquistare una tv a prezzo agevolato? Arriva il Bonus tv a seguito della firma da parte del Ministro dello Sviluppo Giancarlo Giorgetti di un decreto che introduce per gli acquisti dei televisori, compatibili con la tecnologia del digitale terrestre, uno sconto pari al 20% sul totale della spesa per un massimo di 100 euro. Per accedere all’agevolazione sarà necessario rottamare il proprio dispositivo televisivo che dovrà essere acquistato prima della data del 22 dicembre 2018.

“Il bonus rottamazione tv sostiene i cittadini nell’acquisto di televisori compatibili con i nuovi standard tecnologici del digitale terrestre Dvbt-2/Hevc Main 10. La nuova tecnologia permetterà di migliorare la qualità del segnale e di dare spazio alle trasmissioni in alta definizione”, la spiegazione del Ministro.

Il provvedimento è stato introdotto allo scopo di sostituire i vecchi modelli incompatibili con le nuove tecnologie smaltendoli con le corrette modalità in modo da garantire la sostenibilità dell’ambiente e l’economia circolare.

Firmato da Giorgetti, il provvedimento è passato alla Corte dei Conti che ne effettuerà la registrazione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >  Zoom escaper: l’app che ti aiuta a scappare dall’ennesima riunione via web

Bonus tv: le modalità per accedere agli incentivi

Televisione rai eurovision ascolti tv mediaset
Televisione – Pixabay

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Whatsapp, addio messaggi vocali troppo lunghi: in arrivo nuove funzionalità 

Per accedere al Bonus tv sarà necessario avere tre requisiti quali la cittadinanza in Italia, il pagamento del canone televisivo e una televisione da rottamare. Un’eccezione per gli over 65 anni che potranno accedere agli incentivi pur non presentando il requisito del canone. Non è previsto nessun limite di Isee come nel caso dei precedenti incentivi, che rimangono comunque in vigore.

Per effettuare la rottamazione sarà necessario portare il dispositivo presso il punto vendita in cui si comprerà la nuova televisione che si occuperà del suo smaltimento. In tal modo sarà possibile ricevere un credito fiscale consistente nello sconto sul nuovo apparecchio.

Altra possibilità sarà consegnare la vecchia televisione direttamente a un’isola ecologica e dotarsi poi di un certificato per comprovare l’effettiva consegna. Inoltre è stato predisposto come l’incentivo sia valido anche per gli acquisti online.

A fronte del passaggio ai nuovi standard del digitale terrestre sarà possibile verificare la compatibilità del proprio dispositivo selezionando i canali di test 100 e 200. Qualora sullo schermo compaia la scritta “Test HEVC Main10” significa che il dispositivo si adatta ai requisiti evitandone così la sostituzione.

novità sulla televisione
(Getty Images)

Il provvedimento riguarderà gli acquisti dei nuovi televisori di ogni nucleo familiare e sarà attivo fino al 31 dicembre 2022. Sono 250 milioni di euro le risorse stanziate per la misura.