Olimpiadi di Tokyo, la decisione è ufficiale: scatta il nuovo stato d’emergenza

Olimpiadi di Tokyo: a due settimane dall’inizio dei Giochi viene proclamato un nuovo stato d’emergenza. La decisione avrà pesanti ripercussioni sulle gare

Olimpiadi Tokyo
Olimpiadi di Tokyo (Getty Images)

Mancano appena due settimane all’inizio delle Olimpiadi di Tokyo, che si terranno dal 23 luglio all’8 agosto. Così come per gli Europei, anche i Giochi olimpici rappresentano il recupero della manifestazione che si sarebbe dovuta svolgere nel 2020. A differenza della competizione calcistica, tuttavia, ci saranno delle restrizioni per quel che concerne il pubblico. Il governo di Tokyo ha infatti annunciato che le gare degli atleti si svolgeranno senza spettatori sugli spalti.

Il verdetto recentemente comunicato è il risultato di un confronto fra i governatori di Tokyo e i responsabili dell’organizzazione dell’evento. Nel frattempo, il Giappone si prepara all’istituzione di un nuovo stato di emergenza: i motivi.

NON PERDERTI ANCHE —> Olimpiadi, a sorpresa un artista internazionale approda in Rai per l’apertura

Olimpiadi di Tokyo, niente pubblico sugli spalti: scatta un nuovo stato d’emergenza

Olimpiadi Tokyo
Olimpiadi di Tokyo (Getty Images)

NON PERDERTI ANCHE —> Euro 2020, sale l’attesa per la finale: i precedenti tra Italia e Inghilterra

Se gli Europei 2020 si avviano alla conclusione dopo aver regalato delle grandi emozioni al pubblico, che ha potuto presenziare entro certi limiti alle partite agli stadi, per Tokyo 2020 non sarà così. A seguito di una riunione a cui hanno partecipato i rappresentanti del comitato organizzatore dei Giochi, del governo giapponese e dei comitati olimpici e paralimpici internazionali, è stata comunicata una decisione sofferta ma inevitabile: le gare degli atleti avverranno senza pubblico sugli spalti. Il verdetto è in linea con quanto recentemente comunicato dal governo giapponese, che ha intenzione di imporre un nuovo stato d’emergenza in tutto il paese.

Le restrizioni partiranno dal 12 luglio e si prolungheranno fino al 22 agosto, includendo dunque anche le giornate in cui si svolgeranno i giochi, dal 23 luglio all’8 agosto. Una scelta che il premier del Giappone ha commentato con queste parole: “Lo stato di emergenza è necessario per prevenire la ripresa di casi futuri in tutto il paese”.

Olimpiadi Tokyo
Olimpiadi di Tokyo (Getty Images)

Per gli Europei 2020, la situazione è stata invece diametralmente opposta. A seconda degli stadi, infatti, una fetta più o meno ampia di pubblico ha potuto accedere alle partite, rivelandosi un sostegno fondamentale per i tifosi.